#Nazionali – Italia, Tavecchio difende Ventura: “Lasciamolo lavorare, è una persona seria e concreta”

Tavecchio

Il presidente della federcalcio Carlo Tavecchio ha parlato da Skopje ai microfoni di Sky Sport, a poche ore da Macedonia-Italia:

Stasera, a differenza di tutto quello che pensiamo, è una partita importante e difficile perchè quando si deve vincere per forza è sempre un problema”.

Si riparte da Immobile e Belotti in attacco.

“Il mister sta cambiando forse modulo o atteggiamento. La squadra precedente aveva una logica con un grande centravanti, ora c’è più mobilità e credo che l’esperimento andrà bene”.

L’allontanamento di Pellè?

E’ stata dura prendere una decisione di questo tipo. Ci sono tanti fattori emotivi però era inevitabile. Oltre alla gravità delle parole c’era anche un atteggiamento estetico che ha fatto il giro del mondo”.

Come sono andate le cose?

“E’ successo che io non sapevo esattamente i termini perchè non avevo visto il labiale. Mi ha chiamato Oriali e mi ha raccontato i fatti che ha ascoltato con le sue orecchie e non per sentito dire. Non era possibile non considerare la gravita che è stata connessa alla gravità del provvedimento”.

Come si fa a cancellare questo scetticismo attorno a Ventura?

“Se ci avessero detto prima della partita che avremmo pareggiato con la Spagna saremmo stati tutti contenti. Lasciamolo lavorare, è una persona seria e concreta. Sono sempre straconvinto della scelta”.

Leave a Reply