#ApprofondimentoRG24 – Bruno Fernandes, quando 2 goal in 90′ non garantiscono il posto da titolare!

UC Sampdoria v US Citta di Palermo - Serie A

Bruno Fernandes, centrocampista portoghese classe ’94 , è arrivato alla Sampdoria nello scorso mercato estivo in prestito oneroso (1 milioni di euro), con obbligo fissato a 6, che verranno versati dal club blucerchiato nelle casse dell’Udinese al termine della stagione. L’ex friulano sta faticando a trovare spazio nell’11 di Marco Giampaolo e per il momento ha collezionato solamente 80 minuti, in 5 presenze. Infatti l’ex tecnico dell’Empoli gli preferisce costantemente Ricky Alvarez Praet, inserendolo solo a gara in corso, quando ha bisogno di maggior talento.

samp422

Lo straordinario destro di Bruno Fernandes che ha regalato l’1-1 alla Sampdoria nell’ultimo match col Palermo!

Nonostante questo Bruno Fernandes è riuscito a realizzare già 2 goal in campionato, di cui l’ultimo contro il Palermo, anche decisivo nel punteggio. A Marassi il suo straordinario destro da fuori area al 95′, ha regalato un meritato pareggio ai padroni di casa che fino a quel momento erano sotto 1-0 contro i rosanero e, probabilmente, ha salvato il suo “maggior nemico” (Giampaolo appunto) dall’esonero, viste anche le precedenti 4 sconfitte consecutive. Il portoghese era subentrato, al minuto 64′ al posto di uno spento Linetty, per dare maggior qualità al gioco della Sampdoria e la mossa di Giampaolo è stata ampiamente ripagata da questa gran realizzazione che ha fatto impazzire il pubblico blucerchiato. L’altra rete Bruno Fernandes l’aveva realizzata, la settimana prima, contro il Cagliari, siglando il goal del momentaneo 1-1 all’86’, dopo esser entrato appena 6 minuti prima al posto di Dennis Praet. In quell’occasione, però, non fu decisiva ai fini del risultato visto che un erroraccio di Emiliano Viviano, pochi minuti dopo, regalò la vittoria ai sardi a firma Federico Melchiorri.

Andiamo ad analizzare alcuni dati del portoghese: Fernandes ha segnato 2 reti in 5 presenze, con una media di 1 goal ogni 40 minuti; 48 sono i passaggi effettuati con una precisione del 90%, tra le più alte di tutta la Sampdoria. Interessante come, in cosi poco tempo, il centrocampista tocchi in media 100 palloni a partita, segno di grande personalità. Al 43% si attesta la precisione nei tiri. Per quanto concerne la fase difensiva e di “rottura” a centrocampo i dati non sono entusiasmanti: i contrasti sono appena 13, di cui il 31% sono riusciti. Meglio i contrasti aerei, dove il portoghese ne vince in media 1 su 3.

Leave a Reply