#ApprofondimentoRG24 – Lazio, per Alberto, Kishna e Leitner non c’è spazio?

215621733-70155fe7-0358-4cc6-809a-a7df33a9a85a

La Lazio ha iniziato benissimo la stagione. Qualche naturale incidente di percorso, ma la classifica parla chiaro: quattro vittorie, un pareggio e due sconfitte. E terzo posto condiviso con Roma, Chievo e Milan. Mister Inzaghi sembra inoltre aver trovato gli uomini e l’assetto giusto: ottimi gli avvii di Immobile, Milinkovic-Savic, Keita, Bastos e (seppur abbia convinto leggermente meno) Lukaku; e un 4-4-2 in cui la squadra calza perfettamente. Ma sfugge qualcosa. Soprattutto dalla trequarti in poi: che fine hanno fatto Luis Alberto, Kishna e Leitner? Non c’è modo di vederli giocare? Andiamo con ordine:

Luis-Alberto-Liverpool-Deportivo-La-Coruña

Luis Alberto con la maglia del Liverpool

Luis Alberto è arrivato in estate per 5 milioni. Non pochi per un giocatore che era in esubero nel suo club – il Liverpool. È un trequartista che può giocare esterno, dotato di ottima tecnica e buona visione di gioco. Può fornire assist, favorire il possesso palla ed essere velenoso sulla trequarti. Per lui, però, solamente tredici minuti giocati (contro il Milan, 2-0). Non uno spazio sufficiente, per un giovane che tanto giovane non è: a 24 anni ci si deve aspettare un salto di qualità importante. E l’unico modo è giocare.

Lazio's Kishna kicks the ball as Morleo of Bologna tries to stop it during their Italian Serie A soccer match

Kishna in azione contro il Bologna

Ricardo Kishna è invece un oggetto misterioso reiterato: arrivato la scorsa estate dall’Ajax per 3 milioni, per via di guai fisici e di ambientamento ha disputato solamente 18 partite (di cui la maggior parte da subentrato) in biancoceleste. Con Inzaghi ci si aspettava un cambio decisivo per la sua carriera: partito Candreva, era stato lui il designato per sostituire l’esterno della Nazionale. L’olandese garantisce dribbling e freddezza in area di rigore. Il suo cambio di passo può essere decisivo per sbloccare le difese avversarie. Doveva essere l’anno della svolta. Invece ha giocato solo 118 minuti su 630 totali.

LEITNER

Leitner arrivò nel 2011 al Borussia Dortmund

Moritz Leitner è arrivato dal Borussia Dortmund per 2 milioni. Si tratta di un 23enne tedesco che può giocare come centrocampista, trequartista ed esterno d’attacco. La Lazio sembrava aver puntato su di lui, che nelle scorse stagioni ha mostrato solo raramente le sue qualità. Può far sicuramente al caso del 4-4-2 di Inzaghi sulla linea dei centrocampisti. È un giocatore al quale piace servire palloni invitanti e sacrificarsi per la squadra. Per lui, però, solamente cinque minuti con la maglia biancoceleste.

Li vedremo mai all’opera con continuità?

Leave a Reply