#ApprofondimentoRG24 – Bruno Peres, il treno di Spalletti che cambia corsia!

bruno-peres-roma-udinese

Arrivato nell’ultima sessione estiva per 13.5 milioni, tra prestito e futuro obbligo di riscatto, Bruno Peres si è preso la titolarità della Roma di Luciano Spalletti. Analizziamo questo inizio di campionato rispetto alla scorsa stagione con la maglia del Torino per capire come il terzino brasiliano si è calato nella sua nuova squadra e in una realtà in cui le aspettative e le pressioni sono certamente maggiori.

download

L’assist di Bruno Peres per Dzeko in Roma-Inter

Bruno Peres fino ad ora ha collezionato 10 presenze tra Serie A, Champions League ed Europa League mettendo in mostra le sue ottime capacità offensive e le molte difficoltà difensive. Rispetto alla scorsa stagione quello che sta sicuramente mancando è il suo appoggio in fase offensiva, soprattutto negli assist per i compagni.  Con la maglia del Torino nell’ultimo campionato ha collezionato 33 presenze, mettendo a segno 3 goal e 7 assist mentre in questa stagione è ancora fermo ad 1. Segnali di miglioramento si sono visti nell’ultima partita contro l’Inter, poca sofferenza contro un avversario difficile come Ivan Perisic e la ciliegina sulla torta del primo assist a Dzeko dopo pochi minuti per il goal che ha aperto la partita.

Sicuramente le differenze rispetto alla scorsa stagione sono molte. Sotto la guida di Spalletti Bruno Peres è passato ad una difesa a quattro giocando a sinistra mentre la scorsa stagione con Ventura giocava largo a destra in un centrocampo a cinque. Il terzino brasiliano, vista anche la giovane età, ha ampi margini di miglioramento e le ultime prestazioni lasciano ben sperare.

Leave a Reply