#ApprofondimentoRG24 – Banega, l’oro a costo zero dell’Inter

banega

Ever Banega è, per rendimento, il miglior acquisto estivo dell’Inter. È oro per la formazione di de Boer. Oro a costo zero. L’argentino è stato infatti preso alla scadenza del contratto con il Siviglia, club con cui ha disputato 94 partite, con 12 reti e 9 assist. E con cui ha vinto due Europa League. Esperienza (dal momento che è anche un titolare della Nazionale argentina), spirito vincente e qualità a disposizione dell’Inter. Andiamo a vedere meglio come si è inserito nel nostro campionato.

Ever Banega in azione con la sua nuova maglia

Ever Banega in azione con la sua nuova maglia

Banega ha finora giocato 8 partite e, oltre il goal segnato domenica scorsa alla Roma, ha fornito ben tre assist decisivi ai propri compagni. Una media strabiliante. Da questi numeri possiamo capire quanto l’argentino sia stato importante sinora: in otto gare, fra reti ed assist, è stato decisivo in quattro occasioni che hanno portato al goal. Ma Banega non è solo numeri. È innanzitutto qualità, una caratteristica fondamentale nel gioco di de Boer: media di 100 palloni toccati a partita, con l’86% di passaggi riusciti. È un calciatore dunque eccellente in fase offensiva: determinante, in questo senso, il ruolo che – dopo le prime partite – gli fa occupare l’allenatore: quello di trequartista. Una posizione in cui il suo stile di gioco risulta unico: fornisce equilibrio, possesso palla. Qualità che si svincolano dai più classici canoni di trequartista – cioè di giocatore veloce, abile nel dribbling e nell’inserimento, ma senza virtù difensive. Banega, invece, si sacrifica efficacemente: 77% di scivolate andate a buon fine, 51% di contrasti riusciti, 5 palloni intercettati. Una foga agonistica che lo ha portato addirittura ad essere espulso (per doppia ammonizione) contro la Juventus.

Giungendo alle conclusioni, è bene tornare su un punto: Banega è un trequartista unico. Il suo modo di interpretare il ruolo è raro e prezioso. Fornisce equilibrio, qualità, assist, recupero palla e grinta. Un’arma indispensabile per de Boer. Un titolare inamovibile per l’Inter. Oro. A costo zero…

Leave a Reply