#EuropaLeague – Roma, Spalletti in conferenza: “Domani voglio vincere. Turnover? Giocheranno i migliori”

Luciano-Spalletti-Roma

Luciano Spalletti è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara di Europa  League contro l’Astra GiurgiuEcco le parole del tecnico della Roma:

“Affrontiamo una squadra che ha vinto le ultime due gare e ha un certo entusiasmo. Sono in salute sia sotto l’aspetto fisico che mentale con un tecnico che spesso ha cambiato squadra nella sua carriera ma che sa organizzare le situazioni. E’ una squadra che cambia modulo a partita in corso che l’anno scorso ha vinto il campionato e che in squadra ha giocatori di esperienza internazionale. Per esempio Alibec è un giocatore importate e in grande forma in questo momento. Verranno qui per fare una gara di attesa cercando di sfruttare gli episodi. Non lasceranno spazi. La Roma è più forte di loro ma dovrà dimostrarlo”.

Come sta la squadra dopo la sconfitta di Torino?

“E’ dispiaciuta per la prestazione ma non deve intimorirsi. La tifoseria chiaramente non è soddisfatta. Stiamo approfondendo il momento che però non deve attaccarci mentalmente. C’è da dire che ci siamo anche allenati poco in queste ultime settimane. Dopo la gara verranno approfonditi altri aspetti perché siamo dei professionisti, dobbiamo dare il massimo e i ragazzi ne sono consapevoli. Non sono però deluso dai calciatori perchè li ho scelti io. Credo in loro e sarà cosi fino a quando sarò qui. Qualche brutto risultato dipende dalle mie scelte non da  loro. Qualcuno non è maturo a livello di età. Bisogna considerarle tutte. Ma la squadra è forte e lo resterà fino a quando sarò alla Roma”.

Cattiva gestione da parte mia?

“Conosco il mio lavora e cosa devo fare per essere alla Roma. Bisogna fare delle scelte e usare i giocatori più forti. Nel mio lavoro non ho bisogno di tanti collaboratori ma di persone competenti come li ho in questa società dove c’è grande dialogo. Non voglio troppe interferenze nel mio lavoro come io non lo faccio con la società. Tutti siamo uniti nello stesso intento, per migliorare la Roma e rendere felice anche il pubblico”.

Sul possibile turn over:

“Cambierò qualcosa anche perché c’è un’altra partita, ma non significa che chi giocherà sarà peggio degli altri. Tutti sono giocatori e figli della Roma. Domani sera voglio vincere e i cambi saranno fatti in tal senso. Giocheranno Alisson e Paredes. Ci sarà un pò di turnover ma le riserve saranno come i titolari, undici lupi”.

 

Leave a Reply