#Serie A, Inter-Juventus: formazioni ufficiali e statistiche

pescara-inter

Ore 18, dal Giuseppe Meazza di Milano, il derby d’Italia, Inter-Juventus, 4° turno di Serie A, in diretta radiocronaca su Radiogoal24

C’è un tempo per stare uniti e un tempo per dividersi. Due parti di una sfera ben delineate, l’ombra e la luce, vittima e carnefice, cacciatore e preda. Il rinnovo della tradizione che ogni anno sublima il campionato di calcio più difficile del mondo. Non bisogna mettere altro pepe in una sfida che è stata, è e rimarrà sempre ad alta tensione. Dall’Ambrosiana contro la Juve dei 5 scudetti, l’Inter Mondiale e la Juve Italiana, il 9-1 della ribellione con la primavera dell’Inter in campo, dal rigore di Ronaldo a Calciopoli, fino ad arrivare agli ultimi 10 anni dove (a parte il Milan di Allegri) si sono divise lo scettro di Regina d’Italia.

L’Inter, umiliata dall’Europa League israeliana, cerca il riscatto del rilancio della stagione, una pazza Inter come sempre. La Juventus cerca ancora più conferme, per creare un solco spazio-temporale tra lei e le sue avversarie, tra cui i neroazzurri, la Vecchia Signora affascinante e granitica. De Boer potrebbe essere all’ultima chiamata ma il Giuseppe Meazza si è vestito a festa per lui.

La Juventus ha alternato una vittoria e un pareggio nelle ultime sette sfide contro l’Inter in Serie A (successo nell’ultima). Bianconeri imbattuti nelle ultime sei trasferte a San Siro contro l’Inter (3V, 3N): l’ultima vittoria nerazzurra risale all’aprile 2010 (2-0). Quella è stata anche l’unica volta negli ultimi 10 Inter-Juventus a San Siro in campionato in cui i nerazzurri hanno segnato più di un gol ai bianconeri. L’Inter ha sempre subito gol nelle ultime otto gare di campionato giocate (ultima senza gol ad aprile contro il Napoli). La Juventus ha subito solo cinque tiri nello specchio nelle prime tre giornate, meno di tutti nella Serie A 2016/17, e meno della metà dell’Inter (12). Nelle ultime 31 gare giocate in campionato la Juventus vanta 29 vittorie: il pareggio e la sconfitta che completano il bilancio sono arrivati in trasferta. La Juventus ha subito due gol sugli sviluppi di calcio d’angolo in queste prime tre giornate, tanti quanti ne aveva concessi in tutto lo scorso campionato. I tre gol dell’Inter in questo campionato, tutti firmati da Mauro Icardi, sono arrivati sempre dopo il 70° minuto di gioco. Icardi ha segnato sei gol in sette sfide di Serie A contro la Juve, tutte dal 2012/13 in poi: nello stesso periodo nessun altro giocatore è riuscito a realizzare più di tre gol ai bianconeri in campionato. Paulo Dybala conta 98 passaggi riusciti nella metà campo avversaria nelle prime 3 giornate, almeno 23 più di qualsiasi altro attaccante; lo scorso anno nei primi 3 turni ne aveva 47 (205 minuti giocati contro i 260 del 2016/17). Gonzalo Higuaín ha segnato 23 gol in 21 partite di A giocate nell’anno solare 2016.

QUI INTER – De Boer ancora non scioglie le riserve sull’11 titolare. Fiato sospeso per le condizioni di Perisic, al suo posto pronti Eder e  Joao Mario. Da registrare la difesa, Miranda, Murillo e Handanovic unici punti fissi, davanti a loro Gary Medel.

QUI JUVENTUS – Attacco lucidato a lustro con Mandzukic preferito a Higuain, vicino a Dybala. Recuperato Pjanic che dovrebbe essere della partita. Grande scelta per Max Allegri, anche se si risente delle solite mancanze a centrocampo. Lichtsteiner ancora presente al posto di Dani Alves.

FORMAZIONI UFFICIALI

INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 21 Santon; 6 Joao Mario, 17 Medel; 87 Candreva, 19 Banega, 23 Eder; 9 Icardi. A disposizione: 30 Carrizo, 5 Melo, 7 Kondogbia, 8 Palacio, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 13 Ranocchia, 27 Gnoukouri, 44 Perisic, 55 Nagatomo, 94 Yao, 95 Miangue. Allenatore: Frank de Boer.

JUVENTUS (3-5-2): 1 Buffon; 4 Benatia, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 26 Lichtsteiner, 6 Khedira, 22 Asamoah, 5 Pjanic, 12 Alex Sandro; 17 Mandzukic, 21 Dybala. A disposizione: 25 Neto, 32 Audero, 7 Cuadrado, 9 Higuain, 11 Hernanes, 15 Barzagli, 18 Lemina, 20 Pjaca, 23 Dani Alves, 24 Rugani, 33 Evra. Allenatore: Massimiliano Allegri.

Arbitro: Tagliavento.
Assistenti: Passeri, Costanzo.
IV uomo: Cariolato.
Addizionali: Banti, Valeri.

Leave a Reply