Palermo, De Zerbi in conferenza: “Salvezza? Il mio obiettivo è ottenere risultati con un’idea di gioco”

500492-14247794-10209465584430336-1414029800-o-800x500_c

Roberto De Zerbi è intervenuto, questo pomeriggio, nella consueta conferenza stampa alla vigilia del match. Domani, infatti, c’è Crotone-Palermo, gara fondamentale per entrambe le compagini. Ecco le sue dichiarazioni in merito:

“Non voglio che la mia squadra sia statica. Voglio pesonalità, tanto movimento e vorrei che a livello mentale i ragazzi siano più sciolti, voglio una squadra libera di sbagliare ma con coraggio. Rischiando si può perdere, ma bisogna avere coraggio”.

Sfida salvezza?

“La classifica dice questo. Però non è un pensiero che mi assilla, mancano tante partite e il mio obiettivo è quello di ottenere risultati con un’idea di gioco. Il risultato dipenda dal tipo di prestazione. Questa è stata la mia prima vera settimana, dove ho potuto dare indicazioni e idee. La squadra si è mostrata subito disponibile e di questo sono contento. Vedremo domani cosa avrà assimilato il gruppo”.

Gli infortuni?

“Adesso devo concentrarmi solo sugli uomini che ho e già mancano Trajkovski e Quaison che sono due giocatori importanti. Manca anche Morganella, ma dietro siamo coperti. Col Napoli, nel primo tempo, ero contento per la gestione difensiva, però non abbiamo osato. Invece avrei voluto vedere delle ripartenze, cosa che non abbiamo fatto perché né Diamanti né Sallai sono contropiedisti. Vorrei che ci spostassimo in avanti di 25-30 metri”.

Posavec?

“Il suo errore col Napoli non è causato dal gioco con i piedi, io sono contento della sua prova. Ha letto le giocate che doveva fare e ha giocato con coraggio, ha fatto quel che avevo chiesto. Ad oggi è il mio titolare”.

One Comment

Leave a Reply