#EuropaLeague – PAOK-Fiorentina 0-0, le dichiarazioni dei protagonisti

fiorentina

Finisce 0-0 la sfida tra il PAOK e la Fiorentina. Poco incisivi i viola che, oltre al solito possesso palla, non creano grandissimi pericoli tranne che con Babacar. Continua inoltre il caso Bernardeschi, tenuto in panchina da Sousa per 74 minuti.

Ecco le parole dei protagonisti nel post gara:

PAULO SOUSA (All. Fiorentina): “Stiamo crescendo, vogliamo andare alla ricerca della nostra miglior performance per vincere e i giocatori danno tutto per la maglia. Avremmo sicuramente meritato di più. Babacar-Kalinic? Stiamo lavorando da tempo a questa soluzione, già da Moena. La squadra è interpretato bene la partita. Badelj? Sta crescendo tantissimo, è un giocatore influente per il nostro gioco e la squadra lo sente. Bernardeschi? È arrivato per ultimo, lo vedo ancora un po’ confuso. Spero che abbia sempre le idee chiare e dovrà averle il prima possibile, perché abbiamo bisogno di lui. Dobbiamo aiutarlo. Lo scorso anno si è messo a disposizione della squadra ed ha lavorato tantissimo. Stiamo lavorando affinchè sia sempre chiaro quello che fa, dentro e fuori dal campo”.

BABACAR (Att. Fiorentina): Nessun gol nonostante le tante occasioni create? “Ogni tanto non gira, ma quando gira possiamo segnare almeno due o tre gol a partita. Mi trovo bene in coppia con Kalinic, il mister sta lavorando per farci giocare insieme. Dobbiamo imparare a conoscerci meglio, possiamo fare bene in futuro”.

TOMOVIC (Dif. Fiorentina): “E’ stata una partita molto dura, il Paok ha giocato bene in entrambe le fasi, credo che il risultato alla fine sia giusto. Il mio ruolo? Io dico sempre che prima sono un difensore, il mio ruolo è quello di centrale difensivo. Oggi ho giocato esterno e credo di aver giocato bene: ho lavorato in difesa ma ho anche spinto sulla fascia. La mancanza del gol? Dobbiamo migliorare partita dopo partita, dobbiamo tenere palla e cercare gol: spero che in futuro potremo sbloccarci e fare tanti gol. Questa la gara più dura? Negli ultimi 20’ abbiamo controllato più noi il gioco ma è mancato qualcosa negli ultimi passaggi. Dovevamo fare risultato, ma alla fine il pari è giusti. I nuovi? Sono tutti pronti per giocare, gli dobbiamo insegnare il nostro tipo di calcio. Mi è piaciuto molto Salcedo, è un grande giocatore. La Roma? Siamo un po’ stanchi ma avremo tempo di recuperare”.

 

Leave a Reply