Tour de France, 3^ tappa: presentazione e radiocronaca

By 4 luglio 2016 News No Comments
logo tour de france

Sarà di nuovo duello tra velocisti nella terza tappa del Tour de France, ancora una volta molto adatta alle ruote veloci. Per gli uomini di classifica l’imperativo è evitare le cadute per rimanere al meglio della condizione in attesa delle salite. La tappa verrà trasmessa in diretta radio su RadioGoal24 a partire dalle 15.30.

PRESENTAZIONE TERZA TAPPA

I 223,5 km da Granville ad Angers hanno come principale difficoltà la lunghezza, trattandosi della seconda frazione con più chilometri di tutta la Grand Boucle. L’unica salita si trova dopo 25 km ed è un quarta categoria: si tratta della Côte de Villedieu-les-Poêles, un quarta categoria di appena 1,5 chilometri con pendenza media del 4,4%. Da quel momento in poi il percorso sarà pianeggiante fino all’arrivo, anche se gli ultimi mille metri in leggero falso piano possono favorire i velocisti più potenti.

FAVORITI TERZA TAPPA

E’ di nuovo gara tra sprinter, e ancora una volta l’uomo da battere dovrebbe essere Marcel Kittel (Etixx-Quick Step). Il tedesco ha digerito a fatica il secondo poso a Utah Beach e si vuole riscattare nella tappa odierna, adatta a lui perché priva di salite vere. Cercherà il bis Mark Cavendish (Team Dimension Data), sempre pericoloso per la sua esperienza e per una condizione ritrovata. Non starà a guardare Andrè Greipel (Lotto Soudal), il grande deluso della prima frazione con un quarto posto che stride con le sue ambizioni. Sarà meno semplice per velocisti più resistenti che esplosivi essere protagonisti anche oggi: Peter Sagan (Tinkoff-Saxo) è forse l’unica eccezione, ma lo slovacco non parte favorito contro chi è stato citato finora. Cercheranno riscatto Alexander Kristoff (Team Katusha) e John Degenkolb (Giant-Alpecin), che hanno fatto flop nelle prime due giornate. Tra le possibili sorprese bisogna considerare Bryan Coquard (Direct Energie), Edward Theuns (Trek-Segafredo) e Cristophe Laporte (Cofidis), tutti piazzati nella top ten nella volata a Utah Beach. Come per ogni tappa con queste caratteristiche, Davide Cimolai (Lampre-Merida) è l’unica freccia nell’arco italiano.

Leave a Reply