#Esclusiva – Jacobelli: “Conte farebbe bene ad insistere sugli stessi giocatori”

Jacobelli

Xavier Jacobelli, noto giornalista ed opinionista, è intervenuto ai microfoni di RadioGoal24 per parlare dell’Italia di Antonio Conte che affronterà la Svezia: “Uno dei migliori in campo è stato sicuramente Candreva, ma adesso l’obbiettivo è la Svezia che domani alle 15 affronteremo. L’importante è anche confermare quello che è stato fatto di buono al debutto di Lione. Non ho dubbi che questo accadrà perché Conte sta tenendo la concentrazione abbastanza alta, memore di ciò che successe quando l’Italia vinse contro l’Inghilterra e perse contro la Costa Rica e l’Uruguay”.

Si aspetta qualche variazione nella formazione?

“Può darsi che Florenzi sia il candidato a prendere il posto di Darmian, ma credo che a Conte interessi soprattutto di confermare la squadra che ha fatto tanto bene con il Belgio, anche perché c’è un precedente anche in questa circostanza: come non ricordare ciò che accadde nell’Europeo del ’96 con Sacchi allenatore che dopo il debutto cambiò formazione e finì con l’eliminazione. Secondo me Conte farebbe bene ad insistere sul blocco di giocatori che ha fatto bene, poi è chiaro che è preferibile Florenzi per una migliore condizione fisica”.

Deschamps stava per commettere questo errore…

“Esatto. La Francia, nonostante queste due vittorie in extremis, rimane una favorita, ma è chiaro che la loro condizione è in salita e non si possono permettere di fallire essendo una delle migliori ipotesi per la finale. Hanno vinto soffrendo contro un’ottima Albania che ancora non è eliminata”.

Che cos’è che spaventa della Svezia? La fisicità? 

“Se è la Svezia che abbiamo visto contro l’Irlanda è un avversario da rispettare ma non fa certo paura. C’è anche una condizione psicologica che gli Azzurri dovrebbero tener presente ricordando quello che accadde il 22 Giugno 2004 con il biscotto delle scandinave. Io credo che l’Italia deve tenere a mente quell’evento e battere la Svezia che è una buona squadra ma che, di veramente forte, ha solo Ibrahimovic”.

Tra le formazioni non favorite qual’è quella che sta giocando meglio?

“Io mi aspettavo ottime cose dall’Islanda ed infatti ha rispettato le premesse pareggiando contro un Portogallo presuntuoso, gioca convinto che basti la forza di Cristiano Ronaldo, ma non è così e la loro scarsa partecipazione alle competizioni è lì a confermarlo. L’Irlanda si è battuta con determinazione, mi è piaciuta la Polonia. Siamo solo all’inizio e credo che altre sorprese accadranno”.

Leave a Reply