Napoli, il punto sul mercato in entrata e in uscita

NAPOLI CALCIO NELLA FOTO: KOULIBALYFOTO MOSCA

L’estate del Napoli si preannuncia molto movimentata. A tener banco, stranamente, non è la questione Higuain, attualmente impegnato in Copa America, bensì il futuro di Kalidou Koulibaly e Raul Albiol. Entrambi i difensori centrali titolari hanno infatti manifestato la volontà di cambiare aria: il francese ha pubblicamente dichiarato la sua intenzione di lasciare Napoli visto lo stallo della trattativa sul suo rinnovo di contratto (con adeguamento dello stipendio). Il difensore spagnolo ha diversi estimatori in patria (uno fra tutti il Valencia) e la scadenza del suo contratto a giugno 2017 complica l’eventuale cessione. De Laurentiis sembra tuttavia disposto a tenere il giocatore anche senza il rinnovo, pur di non scendere a compromessi sulla cessione, visto il veto posto da Sarri alla cessione. Koulibaly è invece seguito da molti club europei, tra cui il Chelsea, ma la società partenopea non ha intenzione di cederlo per meno di 25-30 milioni.

Il Napoli pensa però anche al mercato in entrata. Diverse indiscrezioni riportano di un’offerta ufficiale per Fabinho sulla base di 11 milioni di euro: il Monaco prende tempo e valuta, aspettando magari il rilancio dell’Atletico Madrid, altro club interessato al giocatore. Giuntoli è alle prese con un’altra difficile trattativa, quella che dovrebbe portare Herrera a vestire la maglia azzurra. La distanza tra l’offerta (15 milioni) e la richiesta (20-25 milioni) sembra difficilmente colmabile, pur avendo trovato l’accordo con il giocatore ed il suo entourage. Per questo il DS del Napoli valuta le alternative. Il nome di Piotr Zielinski potrebbe rappresentare il profilo giusto. L’Udinese,tuttavia, chiede 15 milioni di euro per il polacco classe ’94: cifra ritenuta eccessiva, ma che può essere abbassata inserendo delle contropartite tecniche.

Leave a Reply