#SerieB – Bari, Camplone: “Abbiamo dato tutto”

Andrea Camplone

In seguito alla sconfitta contro il Novara, nella conferenza stampa post-partita Andrea Camplone, tecnico del Bari, ha parlato in merito alla partita e al suo futuro: “Avevamo fatto un miracolo, sul 3-0 riportarsi sul 3-3 non era facile. Abbiamo riaperto molto bene la gara, loro hanno un po’ smesso di giocare e noi abbiamo meritatamente riagguantato il pareggio. Purtroppo pecchiamo di troppa generosità, non è possibile prendere un gol così, dovevano gestire meglio la situazione. Non l’abbiamo fattoe e abbiamo pagato dazio. Dispiace perché volevamo andare avanti e dare una gioia al presidente, invece abbiamo fatto la frittata”.

Come mai queste difficoltà? “Il Novara ha fatto la partita che doveva fare, segnando nell’unica occasione avuta. Poi Gonzalez ha fatto gol da 35 metri, a quel punto la partita era indirizzata. Ma nel secondo tempo abbiamo visto un’altra partita. Sono cose che avevamo provato e ritrovato in allenamento, ma in partita succedono sempre degli imprevisti e dopo lo schiaffo fai fatica a recuperare. Credo che abbiamo fatto comunque una grandissima partita e una grandissima rimonta, resta il fatto che paghiamo sempre i soliti errori. Ai ragazzi, però, non posso rimproverare nulla. Hanno fatto un grandissimo campionato, è mancato quel pizzico di fortuna che serve nel calcio”.

Ha inciso anche la sfortuna negli infortuni. “Abbiamo fatto dei cambi subito, andando avanti per tutta la partita con gli stessi uomini. Loro hanno messo degli uomini freschi e hanno ribaltato la partita. Peccato perché avevamo ripreso la partita e potevamo entrare nella storia del club”

Il Bari riparte con Camplone? “È presto. Ora c’è tanto rammarico, tanta delusione. Dobbiamo far passare il rammarico. Con il presidente ho un ottimo rapporto, se pensa che io abbia fatto un buon lavoro sarei felice di rimanere al Bari”.

I tifosi? “Dobbiamo andare avanti per la nostra strada, quando fai il calciatore non puoi pensare ai fattori esterni. Siamo i primi ad essere dispiaciuti, volevamo regalare loro un sogno e non ci siamo riusciti. Penso sia giusto che ci abbiano fischiati, anche se la squadra ha dato il massimo

Leave a Reply