#SerieB – Novara, Baroni: “Ci siamo disuniti ma non abbiamo mai mollato”

Bari - Novara

In seguito alla partita vinta dal Novara contro il Bari nella sfida valida per i play-off di Serie BAndrej Galabinov, attaccante della formazione vincente e marcatore del gol decisivo, ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Partita molto intensa, siamo partiti alla grande, sembrava la partita perfetta. Loro poi sono accesi, ma noi abbiamo meritato la vittoria e alla fine è arrivata. Ovvio che sono arrabbiato per non aver giocato dall’inizio, ma l’allenatore fa le sue scelte e sono contento di aver inciso lo stesso. Il Pescara? In campionato li abbiamo battuti due volte su due, quindi sappiamo come si fa. Dobbiamo dare il massimo sabato e poi mercoledì. Oggi abbiamo commesso errori che non dovremo ripetere contro il Pescara“.

Anche Pablo Gonzalez, attaccante che ha messo a segno ben tre marcature in questa partita, è intervenuto lasciando delle dichiarazioni: “I complimenti vanno fatti alla squadra e non a me, sono loro che mi mettono in condizione di segnare. Ci hanno creduto fino alla fine. Il gol più bello dei tre? Credo il primo, abbiamo colto di sorpresa gli avversari. Dopo il 3-0 ci siamo un po’ rilassati, per fortuna è arrivata la qualificazione, Siamo calati mentalmente pensando che la partita fosse chiusa. Noi siamo una squadra che gioca per fare la partita su tutti i campi e lo abbiamo dimostrato anche stasera. Adesso dobbiamo recuperare le forze per il Pescara. Dobbiamo analizzare tante cose e cominciare a preparare la partita. Dobbiamo cercare di non commettere errori, sfidiamo una squadra che si è riposata, ma credo che a questo punto il riposo non conti nulla“.

Infine è intervenuto il tecnico della formazione piemontese Marco Baroni: “Sono gare che sul 3-0 sembrano chiuse, poi abbiamo mollato mentalmente e ci siamo disuniti in fase difensiva. Questo ci ha portato ad arretrare, è chiaro che in queste gare basta un attimo per rimetterle in piedi. Questo è avvenuto anche grazie a un paio di nostri errori, ma la squadra ci ha creduto anche dopo il 90′ e di questo mi complimento con i ragazzi. Avevamo preparato bene la gara, siamo stati sempre compatti e alti, con una buona densità. Era difficile giocare contro di noi. Ci sarebbe voluto un time-out sul 3-0, non si possono riaprire certe gare. È un risultato che abbiamo voluto fortemente, anche in inferiorità numerica. La cosa più importante, dopo aver buttato via così tanto vantaggio, era non mollare. Siamo riusciti a non mollare, il piglio con cui siamo rimasti in campo e la convinzione sono stati straordinari“. Ha lasciato anche alcune dichiarazioni su Galabinov e altri giocatori subentrati nel corso della partita: “Se avessi dei giocatori che sono contenti di stare fuori non starei qua… Lui è stato decisivo, Lanzafame è straordinario, anche Viola viene da una pubalgia che lo ha tartassato. Per me è importante poter contare su questi cambi, spesso chi entra è più importante di chi inizia“, ed infine sulla prossima partita contro il Pescara: “Rivincita? No. Abbiamo un’opportunità grandiosa, ce l’abbiamo lì e ce la vogliamo giocare“.

Leave a Reply