#Approfondimento – Italia, tra novità e polemiche ecco le prime scelte per Euro2016

Qualificazioni, Bulgaria vs Italia

E’ partita ufficialmente la spedizione italiana per Euro2016, nella giornata di ieri infatti Antonio Conte ha diramato la lista dei 28 convocati per lo stage di Coverciano. Ovviamente mancano i giocatori che nei prossimi giorni affronteranno le varie finali delle coppe nazionali e quindi i calciatori di Juventus e Milan ma anche Sirigu e Thiago Motta del PSG, Darmian del Manchester United e Okaka dell’Anderlecht.

Per sopperire alle tante assenze l’ex tecnico bianconero ha chiamato per la prima volta in Nazionale ben sette giocatori: Pavoletti, Tonelli, Zappacosta, Benassi, Sportiello, Izzo e Cataldi che difficilmente faranno pcontearte dell’elenco dei 23 che andrà in Francia ma che avranno tempo fino a lunedì prossimo, quando verrà diramata la lista dei 30 pre-convocati, per mettere in difficoltà il CT. Non mancano ovviamente le sorprese, Conte ha rinunciato ai due “americani” Pirlo e Giovinco, nonostante il grande periodo di forma della formica atomica e manca ovviamente anche Mario Balotelli. Ci sarà invece Daniele De Rossi, le percentuali del centrocampista erano in calo negli ultimi mesi ma il doppio infortunio di Verratti e Marchisio ha aperto le porte al giocatore della Roma.
Prevedibile invece la polemica scoppiata intorno a Leonardo Bonucci, squalificato per la finale di Coppa Italia e convocato da Conte per lo stage. I rapporti tra il CT e la sua ex squadra sono tesi e il difensore è stato bloccato dalla Juventus, in queste ore si è allenato a Vinovo, e non raggiungerà gli azzurri per gli allenamenti.

Il gruppo vero e proprio quindi si saprà da lunedì prossimo quando Conte sceglierà i 30 pre – convocanti che affronteranno la prima delle due amichevoli, il 29 maggio contro la Scozia per poi, il 31 maggio in diretta su Rai 1 diramare i 23 giocatori che partiranno per la Francia dopo aver giocato la seconda amichevole il 6 giugno a Verona contro la Finlandia. Nella testa del CT i giochi sono quasi fatti, gli ultimi ballottaggi riguardano soprattutto l’attacco: gli unici sicuri di una convocazione sono Insigne, Zaza e Pellè mentre tutti gli altri si giocheranno le ultime due maglie rimaste.

Leave a Reply