Frosinone, il comunicato ufficiale sulla questione centro sportivo

FORUM AL CdS

Pubblichiamo il comunicato stampa che la società Frosinone ha messo online riguardo alle accuse nei confronti del centro sportivo in corso Lazio; la dichiarazione è stata fatta nella giornata di ieri sul sito della società.

“In relazione agli articoli della stampa locale relativi al Centro sportivo comunale di Corso Lazio, la Società Frosinone Calcio a r.l. precisa che l’uso dello stesso è stato concesso dal Comune di Frosinone a fronte della Convenzione sottoscritta in data 30.09.2015.

Tale convenzione, della durata di 10 mesi, prevede il pagamento di un canone di € 1.000,00 mensili oltre alla manutenzione del centro sportivo, ammontante a circa 25.000,00 annui, come da domanda formulata dalla Società per l’allenamento delle proprie squadre, comprendenti, quindi, sia la Prima Squadra che l’intero settore giovanile, composto da tutte le categorie previste dalle norme nazionali ed europee, essendo ciò necessario per il rilascio della cd. “Licenza Sportiva”.

L’attività di tali categorie del settore giovanile, “Piccoli Amici”, “Pulcini” ed “Esordienti” è svolta, giusta formale affiliazione, dalla Accademia Frosinone Calcio A.S.D. che, dunque, è parte integrante del settore giovanile del Frosinone Calcio S.r.l., come risulta dalla stessa Licenza UEFA rilasciata alla Società e condizione indispensabile per la disputa del Campionato di Calcio di Serie A che, appunto, prevede il necessario svolgimento di tutte le categorie sportive giovanili al fine di incentivare i vivai nazionali.

Ciò premesso, la Società rifiuta ogni illazione relativa ad un improprio ovvero addirittura illegittimo utilizzo del centro sportivo in favore di terzi privi di titolo.

Al contrario, pur non essendovi obbligata, la Società ha ritenuto opportuno far svolgere in più occasioni le sedute di allenamento della Prima Squadra presso l’impianto di Corso Lazio al solo fine di consentire ai propri tifosi ed alla cittadinanza intera di partecipare anche mediante la vicinanza fisica con i giocatori e lo staff tecnico alla prima storica stagione nella massima categoria calcistica, nell’ottica della promozione sportiva e sociale posta alla base dell’affidamento concesso dal Comune.

Ciò premesso, appare privo di alcun fondamento ogni supposto uso improprio del centro sportivo ovvero ogni supposta sottrazione dello stesso dal fine per il quale è stato realizzato; fine che, invece, è stato adeguatamente valutato e ponderato dal Comune di Frosinone nell’ambito dell’uso concesso nelle more di svolgimento della futura gara pubblica per la sua gestione definitiva del centro sportivo e nelle more della definitiva esecuzione del nuovo centro di allenamento della Città dello Sport di Ferentino, realizzato a propria cura e spese dalla Società

La Società si augura, pertanto, come in più occasione dimostrato dai propri tifosi, che l’intera città in tutte le sue componenti, comprese quelle politiche e di informazione, sappia dimostrarsi fino in fondo all’altezza della prestigiosa avventura vissuta, evitando polemiche infondate e del tutto inutili.”

Leave a Reply