#SerieB – Virtus Lanciano, Maragliulo: “Gara difficile con il Pescara”

Virtuslancianostemma

In vista del derby con il Pescara, in conferenza stampa Primo Maragliulo, tecnico della Virtus Lanciano, ha analizzato il difficile amtc che dovrà affrontare: “I molti complimenti ricevuti? Non può che farmi piacere. La cosa è reciproca perché sin dal mio arrivo a Lanciano con Baroni mi sono trovato immediatamente bene con il posto, le persone, la società e questi attestati di stima mi fanno particolarmente piacere. Come ho già detto ieri tutto questo avrebbe molto più senso e sarebbe ancora più bello se venisse coronato da questo risultato che tutti ci aspettiamo. Quando le cose vengono fatte per bene, quando si lavora bene e quando c’è stato un periodo positivo se non si dovesse raggiungere l’obiettivo sarebbe una cosa fatta a metà. Me lo auguro di cuore perché la gente di Lanciano, i ragazzi, la società e noi stessi ce lo meritiamo. La gara col Pescara? La partita in sé è inutile anche descriverla perchè si racconta da sola. Per il resto viene in un momento particolare sia per noi che per loro. Il Pescara si gioca tantissime chance di ottenere il terzo posto in classifica che gli darebbe dei grandissimi vantaggi. Noi ci giochiamo una cosa altrettanto importante perché uscire indenni da Pescara aumenterebbe le nostre possibilità di salvezza e quindi la partita va vista soprattutto sotto questo aspetto e non quella del campanilismo. Cosa temo della formazione di Oddo? E’ una squadra di grandissima qualità con un gruppo fortissimo e delle individualità di spicco. Fra tutti Lapadula, perché è il bomber e finalizza il gioco di tutta la squadra. Sono stato l’anno scorso a Pescara e conosco benissimo la maggior parte di tutti i calciatori che formano la rosa e vi garantisco che ci sono giocatori di grandissima qualità e non mi riferisco solo a quelli a livello offensivo. E quindi dobbiamo partire da questo presupposto senza avere nessuna paura, ma con la consapevolezza di giocare contro una squadra fortissima e di cercare in ogni caso di attuare il nostro gioco. Amenta out? E’ normale che sia molto importante in un contesto in cui la squadra è affiata e giocano sempre gli stessi. Detto questo però non posso non considerare che nelle ultime 7-8- partite c’è stato qualche avvicendamento in cui è capitato che abbia giocato Rigione. Sono straconvinto che le cose possano andare benissimo lo stesso. Ferrari? Sta facendo le cure dovute e sembra che la situazione non sia così grave come si prevedeva sabato perché si pensava ad un fastidio muscolare molto più pericoloso. Sembra che la situazione non sia gravissima e con il passare dei giorni avremo la situazione molto più precisa“.

Leave a Reply