#Goal&Cash – Milan, ancora una settimana decisiva per la proprietà del club

AC Milan v FC Internazionale - Berlusconi Trophy

L’assemblea degli azionisti in rivolta, gli insulti a Galliani, una cordata cinese pronta ad un accordo in esclusiva. Il Milan è un calderone immenso e bollente e in questa settimana, se Berlusconi concederà la possibilità di avviare una trattativa esclusiva con la cordata cinese capitanata da Evergrande la storia della società rossonera potrebbe veramente cambiare.

Jack Ma di Alibaba sembra essersi defilato dalle voci, tuttavia gli altri membri del gruppo sembrano più decisi che mai ad acquistare il Milan.

150 milioni messi a fondo per garantire la serietà e la stabilità del progetto, questa settimana se Berlusconi sceglierà i cinesi si aprirà una fase di condivisione in cui i progetti verrano vagliati insieme.

La situazione dei rosssoneri non è felice, non solo dal punto di vista sportivo, ma anche amministrativo. Il bilancio è in rosso e tutti sono preoccupati.

I soci di Evergrande, in attesa della parola definitiva di Silvio Berlusconi, sono molti e potenti: Il presidente di Evergrande Xu Jiayin, ma anche il magnate di Hong Kong Cheng Yu Tung, che è corner investor in Evergrande.

L’esclusione di Ma, potrebbe essere solo una strategia di mercato da parte del magnate, che forse si inserirà in seguito.

La cordata è composta dagli uomini più ricchi di Cina, Berlusconi tentenna e solo lui può far saltare la trattiva; per la prossima estate Galliani dovrebbe ancora gestire il mercato, nonostante l’enorme malumore dei tifosi.

Leave a Reply