Lazio, ag. Onazi: “Eddy si trova bene qui, vuole dimostrare il suo valore”

Calcio Lazio Mura 05 Europa League

Eddy Onazi è uno degli elementi rivalorizzati da Simone Inzaghi, che dal suo arrivo sulla panchina della Lazio lo ha sempre schierato titolare. Il centrocampista nigeriano era un po’ finito fuori dai radar sotto la gestione Pioli, ma sembra ora esser tornato al centro del progetto tecnico biancocelste. Primo goal stagionale per lui nel match casalingo con l’Empoli, buono il suo apporto in mezzo al campo. Per parlare del momento di Onazi è intervenuto Stephen Makinwa, ex giocatore biancoceleste nonché agente del centrocampista, intervenendo ai microfoni de “I Laziali Sono Qua”, trasmissione radiofonica in onda sugli 88.100 FM di Elleradio:

Sul suo assistito, Eddy Onazi
“E’ molto felice di giocare nella squadra che gli ha permesso di affacciarsi nel grande calcio. Ama la società, i compagni di squadra, i tifosi e la città. Purtroppo ci sono periodi per un calciatore in cui si può finire un po’ ai margini e questo può causare problemi. E’ vice-capitano della Nigeria, vuole giocare e far vedere il suo valore, dimostrando di essere un elemento di cui la Lazio ha bisogno per risollevarsi”.

Sul futuro del centrocampista nigeriano
“In questo momento è contento e si trova bene alla Lazio. Siamo sempre in contatto con la società. Quando si era ritrovato ai margini del progetto tecnico era un po’ preoccupato, aveva chiesto chiarimenti. Le cose però si stanno mettendo per il meglio e penso che non ci saranno problemi per il futuro”.

Sui giovani più promettenti dei campionati europei sui quali si potrebbe puntare
“Ce ne sono tanti, ma bisogna valutare tanti aspetti. Oltre al rendimento bisogna studiare bene il progetto tecnico, capire se l’innesto può essere adatto all’allenatore a cui si è affidato la squadra. In Africa e in Nigeria in questo momento i ragazzi di valore sono molto numerosi. Se devo fare un nome tra i miei assistiti segnalo un attaccante classe 1993, Ezekiel Henty. Gioca con la Lokomotiv Mosca ed era finito nel mirino del Milan, ma al momento l’affare è sfumato. Mi sento di consigliarlo. In Italia mi piace molto Berardi”.

Sul futuro della società biancoceleste
“Quest’anno si è puntato su tante giovani promesse. Secondo me hanno bisogno di tempo per crescere e si è sbagliato a non inserire giocatori pronti da subito. Non credo che manchi la voglia di compiere il salto di qualità. La Lazio è una squadra formata da giovani molto interessanti, ma è chiaro che per ottenere risultati concreti ci voglia qualcosa in più”.

Leave a Reply