Frosinone-Inter 0-1, un colpo di testa di Icardi stende i ciociari: report e pagelle

Mauro-Icardi-Inter2

L’Inter torna alla vittoria dopo i due stop con Roma (pareggio) e Torino (sconfitta), battendo di misura il Frosinone al Matusa per 1-0 grazie al 50° gol di Mauro Icardi (in 100 partite) in maglia nerazzurra. Grazie a questa vittoria la squadra di Roberto Mancini sale a quota 58 punti, a meno 5 dalla Roma, scavalcando momentaneamente la Fiorentina. Per gli uomini di Stellone sconfitta molto amara soprattutto per le occasioni non sfruttate e i legni colpiti. I ciociari rimangono a quota 27 punti sempre di più immischiati in zona retrocessione.

La cronaca:

Inizio su ritmi alti, con il terreno bagnato causa di molti errori in disimpegno. Al 7′ minuto Inter vicinissima al vantaggio grazie alla galoppata di Alex Telles sulla sinistra che mette dentro un ottimo pallone sul quale, però, gli attaccanti nerazzurri non sono pronti a ribattere in rete, con la difesa del Frosinone che allontana in calcio d’angolo. Al 12′ altra occasione per gli ospiti: Jovetic infila Biabiany con un gran passaggio filtrante ma l’ala francese calcia malamente a lato, a pochi passi da Leali. Al 21′ prova Felipe Melo con un destro da fuori area ma il pallone viene deviato da un giocatore della squadra di casa, con il pallone che termina in corner. Al 23′ si fa vedere Daniel Ciofani che, da posizione defilatissima, calcia al volo di sinistro ma il pallone va fuori. Sempre al 23′ primo giallo del match: Gucher stende da dietro Jovetic e Tagliavento non ha nessuna esitazione a tirar fuori il cartellino. Al 27′ il Frosinone va vicinissimo al vantaggio con capitan Frara che, da fuori area, calcia col destro con il pallone che sfiora il palo alla destra di Handanovic. Al 29′ cartellino giallo per Frara che strattona vistosamente Icardi sulla trequarti. Al 32′ arriva anche il primo giallo per l’Inter ai danni di D’Ambrosio che entra in ritardo su Kragl, pochi metri fuori dall’area nerazzurra. Al 34′ 4° giallo del match, ancora una volta ai danni dei padroni di casa, per un fallo di mano di Kragl. Al 39′ occasione monumentale per l’Inter con Perisic che, su cross basso di Biabiany, calcia a lato, in scivolata, a porta vuota. Al 41′ slalom di Kragl che semina il panico sulla trequarti interista ma il tiro del tedesco è centrale e Handanovic blocca sicuro. Il primo tempo si conclude 0-0, senza recupero.

Al 50′ ammonizione per Ajeti che stende Jovetic al limite dell’area di rigore dopo che il montenegrino lo aveva saltato; il difensore era diffidato e salterà la sfida con l’Hellas Verona. Sulla punizione seguente Murillo, di testa, mette alto sul bel cross di Brozovic. Al 56′ occasionissima Frosinone con Ciofani che, col fianco, devia involontariamente il pallone che lambisce il palo dopo un’uscita a vuoto di Handanovic. Al 58′ Tagliavento estrae un altro cartellino giallo, stavolta a Pavlovic, che simula in area di rigore su una presunta spinta di Biabiany. Al 62′ ci prova Jovetic da fuori area ma il suo tiro è facilmente parato da Leali. Al 63′ arriva anche il 6° ammonito in casa ciociara stavolta a Blanchard che stende, senza fronzoli, Icardi che provava a ripartire in contropiede. Al 64′ Paganini, di testa, anticipa tutti ma il palo  gli nega la gioia del gol su un bellissimo cross di Kragl dalla sinistra. Al 67′ D’Ambrosio crossa in mezzo trovando Perisic che al volo prova il gran gol, con il pallone che però si spegne alla sinistra della porta di Leali. Al 71′ anche Felipe Melo finisce sul taccuino dei “cattivi” di Tagliavento. Nel Frosinone fuori Gori dentro Chibsah. Al 72′ la punizione di Pavlovic si stampa sulla traversa, per la disperazione di Stellone e dei tifosi del Matusa. Al 74′ passa in vantaggio l’Inter col solito Mauro Icardi che, di testa su cross di Perisic, anticipa Blanchard e infila il pallone nel sette alla sinistra di Leali firmando il 50° gol in 100 presenze con i nerazzurri. Dopo il gol Stellone getta nella mischia Carlini al posto di un ottimo Kragl. Al 79′ Jovetic ha un’ottima occasione ma calcia alto dal limite dell’area di rigore, gestendo male il contropiede lanciato da Felipe Melo. Stellone lancia Longo al posto di Gucher ma poco dopo Blanchard entra durissimo su Jovetic e si becca il secondo giallo finendo in anticipo la sua partita e lasciando in 10 i propri compagni. All’85’ fuori Felipe Melo e dentro Medel. Un minuto dopo Santon prende il posto di Telles. All’87’ altra grandissima chance per i padroni di casa col solito Daniel Ciofani che si gira e calcia in porta, con il pallone che tocca il palo e finisce in calcio d’angolo, complice una deviazione. All’89’ fuori Jovetic e dentro Palacio. Al 92′ occasione per Perisic che di sinistro calcia però abbondantemente alto. Dopo 4′ minuti di recupero l’arbitro Tagliavento manda tutti sotto la doccia.

Vince 1-0 l’Inter ma il Frosinone avrebbe meritato sicuramente il pareggio per la mole di occasioni create dalle parti di Handanovic.

Le pagelle:

Frosinone (4-3-3): Leali 6; Rosi 5.5, Blanchard 5, Ajeti 6, Pavlovic 6; Frara 6.5, Gucher 5 (dal 80′ Longo s.v.), Gori 6.5 (dal 71′ Chibsah 6); Kragl 6.5 (dal 75′ Carlini 6), Paganini 6.5, Daniel Ciofani 6.5. Allenatore: Roberto Stellone 6

Inter (4-4-2): Handanovic 6; Telles 6 (dal 86′ Santon s.v.), Juan Jesus 5.5, Murillo 6, D’Ambrosio 5.5; Biabiany 5, Felipe Melo 6.5 (dal 85′ Medel s.v.), Brozovic 5.5, Perisic 6; Jovetic 6 (dal 89′ Palacio s.v.), Icardi 7. Allenatore: Roberto Mancini 6

Arbitro: sig. Tagliavento 6

Leave a Reply