Inter, la conferenza stampa di Mancini: “Voto basso alla stagione”

AC Milan v FC Internazionale Milano - Serie A

Dopo l’ottimo inizio, il crollo. Questa, in sintesi, la stagione dell’Inter, prima in classifica nel 2015 e adesso lontana dal terzo posto, obiettivo minimo stagionale. Logico dunque che Roberto Mancini, in conferenza stampa, valuti negativamente la stagione nerazzurra: ” Alla stagione un voto basso, anche per me. Non ai giocatori perché loro hanno lavorato tanto e bene“. La Champions adesso è distante, con una Roma che sembra irraggiungibile: “Finché ci sono punti a disposizione non possiamo pensarlo. E’ molto difficile, ma i punti a disposizione per il terzo posto ci sono. E’ una piccola speranza, ma siamo professionisti e dobbiamo dare il massimo fino alla fine“. Pesano, eccome, i troppi punti lasciati agli avversari in casa: “Ci sono momenti della stagione in cui le cose vanno male. Abbiamo perso troppi punti in casa dove non meritavamo di perdere, potevamo avere dieci punti in più. Per ricostruire ci vuole tempo, abbiamo fatto degli errori e li abbiamo pagati caro. Sappiamo di essere sulla buona strada. Spesso si può fare bene anche risparmiando, ma non sono preoccupato. Quando inizi un lavoro pensi di poter sistemare le cose in poco tempo, in realtà spesso ci vuole un po’ di più. Nel 2004 ci abbiamo messo due anni per vincere pur avendo una grande squadra. Per metà campionato siamo stati in testa, qualcosa di buono l’abbiamo costruita. Dobbiamo essere più forti nei momenti difficili, bisogna avere pazienza“. Il mercato entra adesso nella fase calda, anche per quanto riguarda il mercato allenatori: “Il mio rinnovo? Non sono un giocatore, gli allenatori sono legati ai risultati. Ho scelto un lavoro che è figlio dei risultati, ho ancora un anno e il problema non si pone. E’ prematuro parlare di giocatori. Dobbiamo pensare al finale di stagione. Per fare mercato c’è tempo.

Leave a Reply