Chievo-Milan, Romagnoli torna titolare, M’Poku in dubbio: Le probabili formazioni

Trofeo Tim 2015

Partita che si appresta a diventare storica quella tra Chievo Verona e Milan di domani pomeriggio. Il lunch match che aprirà la domenica sportiva verrà ricordata come la partita numero 25.000 in Serie A, un traguardo storico per il massimo campionato italiano di calcio. Detto ciò, il Milan non starà a guardare ma punterà a riconquistare i tre punti dopo la batosta subita ancora una volta dal Sassuolo, bestia nera dei diavoli milanisti. L’obbiettivo resta ancora la Champions ma un altro passo falso taglierebbe fuori i rossoneri dalla lotta per il terzo posto. Il Chievo dal canto suo non potrà concedere molto agli avversari. Con soli 8 punti di vantaggio dal Frosinone, gli uomini di Maran hanno bisogno di punti per conquistare la aritmetica salvezza al più presto possibile.

Qui Chievo: pur essendo riuscito a conquistare punti pesanti negli scontri diretti contro Genoa e Torino, il Chievo non può dormire sonni tranquilli visto l’ottimo rendimento di forma del Frosinone nelle ultime giornate. La distanza di 8 punti da un margine di sicurezza agli uomini di Maran, ma è sempre meglio non rischiare. I Clivensi non avranno a disposizione i soliti Inglese e Gamberini ma potranno contare su tutto il resto del gruppo. Bizzarri avrà il compito di difendere la porta assieme alla linea a 4 di difensori composta da Cacciatore, in vantaggio su Frey, Dainelli, Cesar e Gobbi. A centrocampo, Rigoni e Castro supporteranno il paly maker Radovanovic, mentre l’ex Birsa agirà alle spalle della coppia d’attacco composta da Meggiorini e uno tra Pellissier e M’Poku, con il valdostano leggermente in vantaggio sul congolese.

Qui Milan: con un impellente bisogno di tornare al gol per tornare alla vittoria, Mihajlovic potrebbe schierare a sorpresa un 4-3-3, accantonando per il momento il classico 4-4-2 che ha dato sicurezza fino alla gara con il Sassuolo. Non saranno della partita i vari Ely, Montolivo e Niang, ma il recupero di Mexes e Luiz Adriano potrebbero risultare fondamentali a partita in corso. Ipotizzando uno schieramento iniziale con il 4-4-2, davanti al portiere Donnarumma ci sarà la linea a 4 di difensori formata da Abate, Alex, Romagnoli e Antonelli. A centrocampo, Honda e Bonaventura saranno gli esterni offensivi, mentre Kucka e Bertolacci agiranno per vie centrali. In attacco, oltre al solito Bacca, potremmo rivedere Menez dal primo minuto, dopo che Balotelli non ha sfruttato la chance della partita precedente.

Chievo (4-3-1-2): Bizzarri; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi; Rigoni, Radovanovic, Castro; Birsa; Meggiorini, Pellissier. Allenatore: Rolando Maran.

Milan (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Honda, Kucka, Bertolacci, Bonaventura; Menez, Bacca. Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Arbitro: sig. Damato della sezione di Barletta, coadiuvato dagli assistenti Padovan e Ranghetti.

Leave a Reply