#SerieB – Bari, Camplone: “L’unica medicina è la vittoria”

Bari-Pro

Il Bari insegue il treno Play-Off: in questo momento la squadra pugliese sarebbe fuori dalla corsa alla Serie A, distante solo un punto. Ecco perchè Andrea Camplone crede nella rimonta e nel riscatto della squadra dopo la sconfitta contro l’Entella: ” Lo sfogo dopo la sconfitta con l’Entella era un modo per spronare la squadra. Non ho voluto scaricare la squadra, io sono il comandante e primo artefice dei risultati. A Chiavari è mancato l’approccio mentale, è stata colpa mia“. La squadra, secondo l’allenatore, sta raccogliendo meno di quanto meriterebbe in base al gioco espresso: “La medicina giusta per guarire è la vittoria, siamo in un momento cruciale in cui abbiamo raccolto poco, ma lavoriamo ogni giorno a livello mentale e fisico per risalire. Questa squadra ha dimostrato di essere alla pari con quelle più attrezzate, credo in questi ragazzi e nel tipo di gioco propositivo che stiamo cercando di fare“. Infine un’ultima considerazione sul mercato invernale, durante il quale alcuni obiettivi fissati dall’allenatore sono risultati irraggiungibili: “Con il direttore ci siamo sentiti tutti i giorni e fatto delle scelte, molte di queste le abbiamo dovute rivedere per alcuni comportamenti delle altre società. Abbiamo trattato con Fiorentina e Roma due pedine che ritenevo fondamentali per la mia idea di gioco, ma sappiamo che difficilmente una società lascia andare un giocatore importante“.

La sfida contro la Pro Vercelli segnerà una tappa importante della stagione della squadra pugliese. Ultima chiamata per salire sul treno Play-Off.

Leave a Reply