#SerieB – Cagliari, comunicato su Is Arenas: “Procederemo nel rispetto delle leggi”

Main_Stand_Stadio_Is_Arenas

La vicenda che riguarda il Cagliari Calcio e il comune di Quartu Sant’Elena sullo stadio Is Arenas continua ad avere dei nuovi aggiornamenti che portano i cittadini del comune sardo e i tifosi del club rossoblu, nella più totale confusione. La situazione per quanto riguarda lo stadio sembra essere definita, ma le due parti continuano a ribattersi le responsabilità. Pochi giorni fa il primo cittadino di Quartu, Stefano Delunas, ha dichiarato di non rinunciare a veder giocare il Cagliari nuovamente nel comune dell’hinterland cagliaritano e che attende ancora un messaggio di approvazione dal presidente Tommaso Giulini. Sullo stadio però incombe ancora un’ordinanza di demolizione degli abusi edilizi creati nella passata gestione da parte di Massimo Cellino. La società rossoblu però, attraverso un proprio comunicato apparso sul proprio sito web, ha chiarito di non aver trovato ancora un accordo con la giunta comunale quartese, ma che comunque vada, procederanno nel rispetto delle leggi e senza ledere il diritto dei cittadini di Quartu Sant’Elena. Ecco un estratto del comunicato della società rossoblu: “Il Cagliari, dopo le recenti notizie apparse sulla stampa, desidera fare chiarezza sulla vicenda dello stadio Is Arenas. Da settembre 2014, l’attuale dirigenza ha avuto numerosi incontri purtroppo inconcludenti con il Comune di Quartu Sant’Elena, sempre animati dalla volontà di trovare una soluzione per il rilancio dell’impianto in vista dei lavori per il nuovo stadio Sant’Elia. Cagliari Calcio non ha mai escluso alcuna opzione né legale né tecnica per arrivare all’obiettivo che era stato sempre dichiarato come condiviso sia dalla società che dal Comune. Ancora nell’ultimo incontro, mentre Cagliari Calcio ribadiva la volontà di presentare un nuovo progetto per lo stadio Is Arenas, è stato disarmante rendersi conto che, dopo oltre un anno e mezzo, si stava ancora al punto di partenza, senza risposte alle poche essenziali domande preventive che il Cagliari aveva posto al Comune.Il Comune di Quartu – come anche dichiarato in questi giorni – va assumendo che sarebbero stati compiuti degli abusi e richiede un accertamento di conformità rispetto al progetto approvato. Cagliari Calcio, per le procedure da attivarsi, sta chiedendo da un anno e mezzo la copia del progetto approvato ma il Comune ha sempre tentennato sul suo rilascio e, solo alcuni giorni fa, ha certificato di non rinvenirne copia agli atti del Comune. **** Cagliari Calcio ribadisce ancora una volta che intende procedere nel rispetto della legge e confrontarsi con il Comune di Quartu Sant’Elena per trovare se ancora possibile una soluzione positiva e rapida per l’impianto. L’alternativa è un contenzioso le cui conseguenze nefaste non potranno che ricadere sui cittadini quartesi, per i quali la società è ben consapevole dell’importanza che riveste la struttura sportiva di Is Arenas”

Leave a Reply