Sassuolo, Di Francesco assicura: “Milan, Lazio o Fiorentina? Solo chiacchiere”

Sassuolo - Carpi

La grande stagione di Eusebio Di Francesco come allenatore del Sassuolo e i numerosi risultati utili ottenuti fin qui in campionato hanno inevitabilmente attirato l’attenzione delle big del nostro campionato sull’ex calciatore della Roma, ora allenatore dei Neroverdi. Nelle ultime ore pare che il tecnico di Pescara sia il candidato numero uno per sostituire Sinisa Mihajlovic alla guida del Milan, vista la notizia dell’addio del tecnico serbo a fine stagione. Non solo il Milan è sulle tracce di Di Francesco, ma pare che anche Fiorentina e Lazio lo vorrebbero nel caso in cui Sousa e Pioli dovessero lasciare al termine di questo campionato. Di Francesco non ha mai negato di puntare ad una panchina prestigiosa, ma al momento non riesce a pensare ad altro se non che al Sassuolo: “Tutto questo mi riempie di orgoglio, vuol dire che il mio lavoro viene seguito e apprezzato. Ad ora però dico che sono soltanto chiacchiere che lasciano il tempo che trovano. L’unica certezza è che ho ancora un anno di contratto con il Sassuolo e ci sto bene. Tutto il resto non conta”. Parole che riempiono d’orgoglio anche i tifosi dei neroverdi che non vorrebbero lasciar partire il condottiero della loro squadra. Oltre a smentire le voci che lo riguardano, il tecnico ha anche parlato della possibilità di finire in Europa League e dell’ottimismo che prevale all’interno dello spogliatoio: “Abbiamo disputato e vinto finora delle partite importanti contro avversari di spessore, noi siamo una squadra che predilige giocare e cerca di farlo sempre divertendosi. E’ quello che più le riesce quando si trova di fronte formazioni di qualità che non si chiudono ma ti lasciano spazi. Speriamo che accada anche venerdì. A Torino avremo diverse assenze ma proveremo come sempre a fare il nostro gioco. L’Europa non è un obiettivo semplice, si pensi anche alla battaglia in corso per il 3° posto che riguarda Roma, Fiorentina, Inter. Ci sono insomma tante squadre più forti di noi, per adesso pensiamo solo a divertirci e a toglierci insieme ai nostri tifosi qualche bella soddisfazione. Senza dimenticare che siamo partiti con l’obiettivo della salvezza. Ora che siamo in una buona posizione non è facile chiedere di più ai miei ragazzi”.

Leave a Reply