#ItaliansDoItBetter – Sebastian Giovinco

MLS: Montreal Impact at Toronto FC

Un’eterna promessa nel panorama del calcio italiano, un goleador infallibile e pluripremiato negli Stati Uniti…Questa è la storia di Sebastian Giovinco, la “Formica Atomica”.

Giovinco, torinese e juventino DOC, cresce calcisticamente parlando nelle giovanili della sua squadra del cuore, a partire dal lontano 1996, con cui debutta in prima squadra, in Serie B, il 12 maggio del 2007, a soli 20 anni.

Pochi giorni più tardi, il fantasista classe ’87 viene ceduto all’Empoli nell’affare che portò Almiron ai bianconeri. Con i toscani esordisce in Serie A il 26 agosto dello stesso anno; mentre il 4 ottobre esordisce in Coppa UEFA, nella partita persa dai suoi contro lo Zurigo in trasferta. La prima stagione della “Formica Atomica” nel massimo campionato si conclude in maniera molto positiva, giocano ben 35 partite condite da 6 reti.

Nell’estate del 2008 la Juventus decide di riacquistare il talento, facendolo giocare molto spesso sia in Serie A che in Champions League. La seconda avventura di Giovinco con la maglia della sua squadra del cuore addosso si conclude però nell’estate del 2010, dopo aver collezionato complessivamente 34 presenze ed aver realizzato 3 goal.

Il fantasista viene mandato in prestito con diritto di riscatto al Parma nell’estate del 2010, per fare maggiore esperienza. In Emilia il talento italiano riesce a stupire tutti quanti, giocando sempre ad ottimi livelli e segnando molto. Infatti, Sebastian Giovinco realizza ben 22 reti in 66 presenze in due stagioni con il Parma, meritando l’anno successivo il ritorno alla Juventus finalmente con l’incarico di essere protagonista.

Purtroppo non è così. Giovinco riesce a vincere uno scudetto ed una SuperCoppa italiana con la straripante Juventus di Conte, ma non riesce a giocare quanto aveva sperato, così dopo altre 3 stagioni con i bianconeri, nel gennaio del 2015 decide di cambiare totalmente aria. Giovinco sbarca in America, nel MLS, nel Toronto FC. Nel nuovo campionato Giovinco è ossannato da tutti i tifosi, gioca alla grande, segna, fa segnare e, soprattutto, vince. Dopo la prima stagione in America, il fantasista torinese si laurea capocannoniere del torneo con 22 goal e miglio assist-man, con 16 assist. Il successivo 2 dicembre viene nominato anche MVP della stagione, ossia miglior calciatore in assoluto della stagione conclusa di MLS. Un titolo veramente molto importante per lui.

Sebastian Giovinco… Colui che ha portato il genio italiano negli Stati Uniti.

Leave a Reply