Chievo, Maran: “Con il Napoli dobbiamo superare i nostri limiti”

Maran

Ha parlato Rolando Maran in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Chievo. Ecco al conferenza stampa integrale:

Non corriamo questo pericolo, basta vedere come si stanno allenando i ragazzi a Veronello. Sappiamo che servirà una partita perfetta per fare risultato contro questo Napoli. Una partita cosi’ è stremamente stimolante, ma il nostro obiettivo deve essere sempre quello di andare in campo e cercare di superare i nostri limiti. Ci stiamo provando, in stagione ci siamo riusciti in certe occasioni e affronteremo la sfida contro il Napoli con questa mentalità”.

Sulle indicazioni date dalla gara d’andata: “Tutte le partite ci hanno dato delle indicazioni positive e negative, quindi anche quella giocata a Verona contro il Napoli. Ricordo che abbiamo avuto la possibilità di pareggiare nonostante un primo tempo molto sofferto. Sicuramente quella sfida ci ha dato degli spunti per affrontare poi il ritorno al San Paolo”.

Sulla formazione partenopea: “Ha ottime individualità, un buon impianto di gioco e la fame necessaria. Queste qualità riguardano loro, ma noi dobbiamo pensare alle nostre e a cercare di tirarle fuori. Se a undici partite dalla fine il Napoli si trova in questa posizione di classifica, deve certamente credere nello scudetto e provare in tutti i modi a raggiungere tale obiettivo. Noi però abbiamo il nostro e proveremo a fare punti per raggiungerlo anche domani sera”.

Sul tipo di partita che farà il Chievo: “Sappiamo che, quando stiamo compatti, diamo fastidio a chiunque. Siamo convinti che, con questo atteggiamento, abbiamo chances in più per fare male agli avversari e crechiamo di mantenere la compattezza sia in fase di non possesso che di possesso. Le nostre partite evidenziano come tutti i giocatori partecipino ad entrambe le fasi e il Chievo deve essere cosi'”.

Sul possibile minutaggio di Hetemaj e Meggiorini: “Stanno crescendo e ritrovando la condizione migliore. E’ ovvio che non sono ancora al 100%, ma i loro miglioramenti sono andati avanti anche durante questa settimana”.

Su Higuain: “Credo che sia difficile fermarlo, i numeri sono dalla sua parte. Ha grande talento, forza e temperamento. Noi dovremo essere squadra e creare densità vicino alla palla: solo cosi’ potremo fermare una squadra come il Napoli e, nello specifico, un giocatore importante come l’argentino”.

Leave a Reply