Milan, Boateng: “Lo scorso anno ho pensato di smettere, ora sono felice”

Italian Soccer Trofeo Luigi Berlusconi - Milan vs Inter

Kevin Boateng, trequartista del Milan, è tornato a parlare del periodo negativo che ha vissuto lo scorso anno allo Schalke 04, dicendo che aveva addirittura pensato di appendere gli scarpini al chiodo: “Il primo anno allo Schalke 04 è andato bene, nel secondo sono cominciati i problemi ma non da parte mia, è stata la società a cambiare atteggiamento nei miei confronti. Mi ha colpito il fatto che da un giorno all’altro mi hanno messo fuori rosa dopo aver detto che ero il giocatore più importante della squadra. Una situazione molto strana. Comunque è stata un’esperienza, per quanto negativa, che ha contribuito a farmi crescere e dalla quale ho imparato molto”.

“La scorsa estate sono arrivato a un punto in cui sono stato veramente giù. Per una settimana ho pensato di smettere. A quel punto mi è arrivata la botta della mia fidanzata, la quale mi ha detto che ero fuori di testa perché a 28 anni un calciatore ha ancora tanto da dare. Ovviamente aveva ragione lei”

Riguardo al ritorno al Milan e al gol alla Fiorentina: “A quasi 29 anni sono una persona felice, perché ho ritrovato il Milan e sento l’amore dei tifosi. Sono al top e ho ancora tanto da dare a questo sport. Tornare a segnare con questa maglia è stato un misto di gioia ed emozione: alla fine della partita contro la Fiorentina, rientrando verso lo spogliatoio, ho pianto nel tunnel per la sofferenza accumulata nell’ultimo periodo.”

Leave a Reply