Inter, Ronaldo: “Gli scudetti a tavolino dopo Calciopoli? Come se li avessi vinti io”

Ronaldo

In quel periodo non potevo immaginare che c’era un controllo illegale di partite e risultati, ma lo si poteva intuire che qualcuno potesse controllare in modo così grosso il calcio italiano. In un modo e nell’altro mi ha dato la soddisfazione come se avessi vinto io quegli scudetti“: parole destinate a fare discutere, quelle di Ronaldo in un’intervista rilasciata ieri sera alla RAI. Il Fenomeno brasiliano, ospite in questi giorni dell’Inter, si lascia andare alla commozione di qualche ricordo: “Sarà bello tornare a San Siro. Già sono emozionato per l’accoglienza che mi è stata riservata in questi giorni. Ho rivisto grandi amici che non vedevo da anni e ho pranzato con Moratti che per me è un padre. Con lui ci siamo detti tante cose, soprattutto mi ha mostrato tanto affetto, la nostra relazione è molto sincera e ci siamo perdonati degli errori e delle scelte che abbiamo fatto. Sono fiero di tornare e sento l’energia della gente, qui passati anni meravigliosi.”

Leave a Reply