Bologna, Giaccherini: “Europei? Sono un mio obbiettivo”

giaccherini

Dopo lo 0-0 casalingo contro la Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky uno dei migliori e più in forma giocatori del Bologna, Giaccherini dopo le importanti prestazioni degli ultimi tempi rischia seriamente di essere chiamato da Conte nella spedizione di Euro2016: “Avevamo preparato così la partita, non timorosi verso la Juventus ribattendo colpo su colpo e non solo difendendoci. La Juve è in assoluto la più forte, se stati solo dietro perdi sicuro. Con Donadoni siamo cresciuti. Il mister ha lavorato a livello mentale, dando consapevolezza ai giovani forti e interessanti. La squadra ha risposto alla grande, speriamo di continuare così. Europei? Mi piacerebbe esserci, è un obiettivo. La Nazionale è una cosa straordinaria, e raggiungere l’azzurro passa da Bologna. Sarà una conseguenza. Volevo tornare in Serie A, ringrazio la società e ora voglio fare bene. Certo, avevo in mente anche la Nazionale, qui posso mettermi in mostra. Conte? Il mister non era contento del mio passaggio al Sunderland, ma è stata una scelta. Spero di lavorare a giugno con lui. Oggi siamo stati straordinari, era durissima contro la Juve. Non abbiamo concesso quasi niente, i giocatori vanno premiati per lo spirito di sacrificio. Ora ci godiamo questo pari, da lunedì ci prepareremo per il Palermo”.

Il Bologna prosegue il suo ottimo momento di forma e con il pareggio strappato alla Juventus galvanizza il suo ambiente, già in estasi dall’arrivo di Donadoni.

Leave a Reply