25° giornata: vittorie esterne di Torino e Bologna, pareggio senza gol tra Sampdoria e Atalanta

Soccer: Serie A; Bologna-Atalanta

Ecco il riassunto dei match di oggi delle ore 15:00 in questa 25° giornata spezzettata di Serie A che si concluderà questa sera allo stadio Franchi con Fiorentina-Inter.

UDINESE-BOLOGNA 0-1 (Destro 80′)

Al 22′ la più grande occasione per il Bologna della prima frazione: Mounier scippa il pallone a Hallfredsson e calcia da fuori trovando il palo, a Karnezis battuto, complice una deviazione di Danilo. Al 30′ occasionissima anche per l’Udinese con Thereau che crossa e Kuzmanovic che colpisce di testa a colpo sicuro ma Da Costa trova il miracolo deviando il pallone sul palo, con Armero che non può correggere in rete da due passi. Si va al riposo sullo 0-0, match divertente e ricco di capovolgimenti. Al 75′ clamorosa occasione per Thereau che calcia al volo su cross di Armero con la palla che si spegne al lato di un soffio alla destra di Da Costa. All’80’ arriva il vantaggio del Bologna con Mattia Destro che sfrutta al meglio una sponda del neo entrato Floccari e, dopo aver saltato Danilo, buca Karnezis. Sfortunati gli uomini di Colantuono che all’87’ colpiscono il palo con un colpo di testa di Felipe su calcio di punizione di Lodi. Al 90′ altra occasionissima per Duvan Zapata che da pochi passi calcia a lato di sinistro.  Finisce 0-1 ma l’Udinese ha da recriminare molto con la sfortuna, visti i due legni colpiti ma anche riflettere sulle tante occasioni sprecate.

SAMPDORIA-ATALANTA 0-0

Il primo tempo si chiude con uno scialbo 0-0. Poche azioni ed emozioni. Da segnalare solo un bel tiro, appena alto, di Fabio Quagliarella dalla distanza a una manciata di minuti dall’intervallo. Nel secondo tempo la Sampdoria spinge ma non riesce mai a trovare il guizzo giusto. L’occasione più grande del match arriva al 94′ con Dodò che si invola sulla corsia sinistra e mette sulla testa di Ricky Alvarez un cioccolatino solo da spingere in rete ma l’argentino colpisce male e il pallone si spegne alto sopra la traversa. Risultato che sta stretto alla Sampdoria che avrebbe meritato i 3 punti.

PALERMO-TORINO 1-3 (Gilardino 2′, Immobile rig. 18′ [T], Gonzalez aut. 31′ [T], Immobile 69′ [T])

Comincia alla grande l’avventura di Bosi sulla panchina rosanero visto che dopo appena 2 minuti è Alberto Gilardino a portare avanti il Palermo con un tap in facile facile su un cross di Morganella, con la retroguardia del Torino che ha grosse colpe. Al 18′ arriva il pareggio del Torino grazie a Ciro Immobile che, prima si procura (fallo di Morganella proprio su di lui), e poi trasforma un rigore battendo Sorrentino. Al 23′ clamorosa occasione buttata via dal Torino: Immobile va via e serve a Belotti un pallone solo da appoggiare in rete ma “Il Gallo” sbaglia incredibilmente a porta vuota. Al 31′ il Toro ribalta il match con la collaborazione di Giancarlo Gonzalez che, su traversone da sinistra di Bruno Peres, nel tentativo di anticipare Immobile, devia il pallone nella propria porta bucando Sorrentino. Al 35′ scontro fortuito tra Sorrentino e Andelkovic con il portiere rosanero che deve lasciare il posto all’esordiente Alastra. Finisce 1-2 un bellissimo primo tempo ricco di gol e occasioni. Al 55′ bel destro al volo di Gilardino ma è bravissimo Padelli a respingere con un tuffo plastico. Al 66′ grande parata del giovane Alastra che dice “no” a Ciro Immobile in uscita bassa, deviando in angolo il sinistro dell’attaccante granata. Al 69′ Immobile cala il tris, firmando la personale doppietta con una fantastica azione personale chiusa con un sinistro che si infila sotto la traversa.  Finisce 3-1 per il Torino che ritrova la vittoria dopo un momento molto difficile con una grande prestazioni di squadra.

Leave a Reply