22° giornata: Napoli forza 5, il Bologna vince in extremis. Pareggi per Fiorentina, Lazio e Torino

Higuain-Insigne-600x399

Il Napoli non molla e vince anche contro l’Empoli (5-1) rispondendo alla Juventus vittoriosa 0-4), all’ora di pranzo, contro il Chievo. Questi tutti i risultati delle partite delle 15:00:

UDINESE-LAZIO 0-0

Pareggio scialbo e senza emozioni quello del Friuli con i padroni di casa che hanno giocato in 10 contro 11 dal 43′ del primo tempo quando Danilo, già ammonito, si è beccato il secondo cartellino giallo. Nonostante la superiorità numerica per tutto il secondo tempo gli uomini di Pioli non sono stati in grado di segnare. Da segnalare all’85’ il rosso diretto per Alessandro Matri per proteste.Episodio da analizzare è anche un gol annullato a Kuzmanovic al 27′ del primo tempo per un presunto fuorigioco.

GENOA-FIORENTINA 0-0

Pareggio a reti bianche al Marassi. Sousa lascia fuori Kalinic e lancia Zarate e Babacar dal primo minuto ma la scelta non paga e la Fiorentina non si rende quasi mai pericolosa dalle parti di Perin. Tanto lavoro nel primo tempo, invece, per il terzetto difensivo viola che deve fare gli straordinari per tenere uno scatenato Pavoletti che si tuffa su ogni pallone. Nella ripresa fuori un abulico Ilicic ma le cose non cambiano. La Fiorentina ferma la sua corsa su un campo difficile pur provando a vincere fino all’ultimo minuto (grande parata di Perin su Marcos Alonso al 96′, ndr). Pareggio giusto ma era lecito attendere un maggior spettacolo da ambo le parti.

TORINO-VERONA 0-0

Finisce 0-0 a Torino. I padroni di casa ci provano (poco a dire la verità, ndr) e il Verona continua a non trovare i 3 punti. Da segnalare una clamorosa occasione per Martinez nel finale che dopo aver superato Gollini con un pallonetto, calcia fuori a porta vuota su disturbo di un difensore scaligero.

BOLOGNA-SAMPDORIA 3-2 (Mounier 12′, Donsah 24′, Muriel 54′ [S], Correa 81′ [S], Destro rig. 87′)

Rocambolesco pareggio al Dall’Ara.  Partenza sprint e partita verosimilmente chiusa nei primi 25 minuti per i rossoblù di Donadoni che al 12′ passano in vantaggio con Mounier, bravo ad indirizzare in porta un tiro cross di Donsah. Al 24′ è proprio Donsah a siglare il 2-0 su un rilancio errato di Ranocchia, con un bel destro da fuori che non lascia scampo a Viviano. Nella ripresa gli uomini di Montella cambiano atteggiamento e prima accorciano con Muriel al 54′ su assist di Soriano e poi trovano il pareggio a 10′ dalla fine con Correa che su cross di Dodò deve tirare due volte per bucare Mirante, bravo a respingere la prima conclusione. A 3 dalla fine clamoroso rigore per i padroni di casa per fallo di mano: dal dischetto Destro non sbaglia e regala i 3 punti ai suoi.

NAPOLI-EMPOLI 5-1 (Paredes 28′, Higuain 33′ [N], Insigne 37′ [N], Aut. Camporese 52′ [N], Callejon 84′ e 88′ [N]

Il Napoli vince ancora. Davanti al proprio pubblico l’11 di Maurizio Sarri travolge anche l’Empoli che era anche andato in vantaggio al 28′ grazie ad una punizione di Paredes deviata da un calciatore azzurro che aveva spiazzato Reina. Dopo 5 minuti il solito Higuain siglava il pareggio con un colpo di testa su perfetto cross di Insigne. Lo stesso attaccante napoletano al 37′ faceva 2-1 grazie ad una punizione a giro magistrale che non lasciava scampo a Skorupski. Nella ripresa al 52′ arrivava anche il tris grazie alla complicità di Camporese che metteva la palla alle spalle del proprio portiere su cross di Callejon. A 5′ dalla fine il neo entrato Mertens trova sul secondo palo Callejon che in spaccata cala il poker. All’88 ancora Mertens per Callejon che trova un diagonale che sfiora il palo e batte ancora Skorupski. Vittoria meritata per gli uomini di Sarri ma lezione troppo dura per l’11 di Giampaolo che per larghi tratti del match è rimasto in partita.

Leave a Reply