Roma-Milan 1-1, al gol di Ruediger risponde Kucka. L’Olimpico fischia i giallorossi

AS Roma v AC Milan - Serie A

Finisce 1 a 1 la sfida dell’Olimpico che avrebbe dovuto far risalire le quotazioni di Mihajlovic e Garcia, due tra gli allenatori più criticati negli ultimi tempi. Ed invece le due squadre si sono distinte per un sostanziale non gioco, con la Roma quasi in balia dei suoi stessi fantasmi. Una volta andata in vantaggio avrebbe potuto e dovuto gestire al meglio il risultato, tanto che a fine primo tempo poteva già mettere in cassaforte il risultato, ma così non è stato.

Veniamo dunque alla cronaca: non passano nemmeno quattro minuti e già la Roma si porta in vantaggio: punizione di Pjanic e palla scodellata in area, dove Ruediger è lesto a raccogliere il traversone e mettere alle spalle dell’incolpevole Donnarumma. Da notare che in questi primi quattro minuti il Milan non è mai riuscito ad andare oltre la propria metà campo.

Davvero tante le difficoltà dei rossoneri ad imbastire una seppur minima azione di gioco nella prima frazione di gara, ci prova di fatto solo Bonaventura ma da fuori area, l’assenza di Montolivo si fa sentire, a dispetto delle critiche piovutegli addosso nelle ultime settimane, ma è soprattutto la presenza di Zapata, che si è fatto infilare sul gol a destare più di una perplessità. Dopo aver sbagliato una clamorosa azione alla fine del primo tempo con Iago Falque che non riesce ad intervenire su un assist di Gervinho, che avrebbe portato la Roma sul doppio vantaggio, il Milan si presenta nel secondo tempo con un piglio nuovo, ed infatti  dopo 5 minuti nel secondo tempo Kucka sale al quinto piano a raccogliere un cross di Honda, Florenzi viene superato così come il portiere della Roma Szczesny, al quale non resta altro che guardare la rete che gonfia per il pareggio rossonero. Pochi minuti dopo ancora Kucka ha sui piedi la palla del sorpasso, ma il suo tiro non trova la porta pur essendo in buona posizione. In compenso, si fa per dire, l’arbitro espelle Mihajlovic dopo che proprio sull’errore dello slovacco, propiziato da un pressing di Boateng al rientro dopo due anni, l’allenatore serbo ha calciato via una bottiglietta d’acqua. Passano altri 5 minuti ed il Milan ha un’altra chance con Bacca,  che con il suo destro scheggia la traversa a portiere battuto.

Nel finale si rivede anche Francesco Totti, dopo oltre tre mesi dall’ultima apparizione, ma la condizione è ovviamente ancora lontana.

Finisce dunque in parità la partita tra i due allenatori in bilico del momento, Forse dopo stasera il tecnico messo meglio è Mihajlovic, anche se c’è ancora tantissimo da lavorare: a parte un centrocampista di ruolo, al Milan manca un gioco effettivo in grado di mettere gli attaccanti in condizione di poter segnare.

I prossimi impegni dei rossoneri sono tutti a San Siro: mercoledì in Coppa Italia contro il Carpi, e domenica  in campionato contro la Fiorentina. Per la Roma invece nel prossimo turno arriverà il Verona all’Olimpico.

Leave a Reply