#ChampionsLeague – Pagelle e dichiarazioni giallorosse post Roma-Bate Borisov

CALCIO: CHAMPIONS; LA ROMA A BORISOV, IN EMERGENZA MA SERVE VITTORIA

Ecco le pagelle della Roma nello 0-0 col Bate Borisov:

Szczesny 7,5: il portiere polacco salva la Roma dall’eliminazione e dal 4° posto che avrebbe sancito il primo fallimento stagionale e, probabilmente, l’esonero di Garcia. Strepitoso il riflesso su Gordeichuk.

Florenzi 6: come al solito è ovunque. Fa su e giù sulla fascia risultando uno dei più pericolosi in fase offensiva. Sfortunato quando Chernik sfodera un grande riflesso sul suo destro a botta sicura.

Manolas 6: meno brillante del solito anche se non deve faticare molto. Talvolta la difesa viene bucata per alcuni suoi errori di posizionamento.

Rudiger 6,5: la miglior partita da quando è alla Roma; sfrutta la sua potenza fisica per sbrogliare le situazioni più complicate. Bravissimo a salvare di testa dopo la parata di Szczesny su Mladenovic.

Digne 5,5: palesa ancora problemi in fase difensiva ed inoltre oggi non punge come al solito in avanti. Tanti cross nell’area di rigore senza trovare mai la misura giusta per imbeccare la testa di Dzeko.

De Rossi 6: partita di ordinaria amministrazione per Daniele che si abbassa tra i difensori per impostare la manovra. Quasi mai nel vivo del gioco, gioca semplice e non sbaglia praticamente mai.

Pjanic 5,5: una grande punizione, ben parato da Chernik, e un errore sotto porta su assist al bacio di Salah; troppo poco per uno come lui che in partite come questa deve caricarsi la squadra sulle spalle ed entrare nel vivo del gioco.

Nainggolan 6,5: come al solito encomiabile. Lotta su tutti i palloni e nel primo tempo va vicino al gol con un destro da fuori. Tanta corsa e palloni recuperati, il solito ninja.

Iago Falque 4,5: dove è finito quel magnifico giocatore del Genoa? Lo spagnolo non riesce mai a saltare l’uomo e invece di proporsi in verticale viene sempre a prendere la palla a centrocampo facendo abbassare la squadra. Non è questo il lavoro che vuole Garcia da uno con le sue qualità. Dall’83’ Ucan s.v.

Iturbe 5: non riesce a fare quello che vorrebbe. L’argentino continua a litigare col pallone e la sua testa sembra ormai lontana dalla capitale. Solita corsa e impegno, ma di concreto nulla. Dal 59′ Salah 6: non è in condizione ma Garcia lo lancia nella mischia. Offre a Pjanic una ghiotta occasione ma il bosniaco calcia male.

Dzeko 5,5: fa a sportellate, fa salire la squadra ma sotto porta non è quell’attaccante ammirato al Manchester City. Ha almeno 4 occasioni per fare gol ma per meriti di Chernik e per demeriti suoi rimane a secco anche questa sera.

Garcia 5: deve rinunciare a Gervinho e non rischia Salah dal primo minuto, schierando Iturbe e Iago che però risultano sterili in fase offensiva. Non ha soluzioni e questo può essere un alibi ma il tecnico francese sembra in grande confusione, soprattutto quando a 10′ dalla fine inserisce un centrocampista per un attaccante, e l’Olimpico non gradisce. La sua Roma non gira più e, al posto di pensare ai tifosi, dovrebbe provare a cambiare moduli e tattiche per ritrovare quei 3 punti ormai perduti.

A fine partita sono intervenuti alcuni giallorossi:

Florenzi: “I tifosi pagano il biglietto o l’abbonamento per vedere uno spettacolo e possono fare quello che vogliono. Vediamo il bicchiere mezzo pieno e pensiamo che abbiamo raggiunto il primo obiettivo stagionale. Peccato non aver vinto perchè abbiamo tirato più di 20 volte in porta. I fischi? Avrei preferito che fossero stati in 70.000 a fischiarmi”.

Garcia: “Quando non c’è la Curva Sud per noi è tutto un altro ambiente, è più difficile. I ragazzi hanno fatto di tutto per vincere la partita ma non ci siamo riusciti. Momento difficile? Una squadra che calcia 24 volte non la definirei una squadra in crisi o che non gioca bene. Non siamo fortunati ultimamente ma questo è un pareggio ‘buono come il pane’. Abbiamo centrato il primo obiettivo della stagione”.

Digne: “Una buona partita, a tratti sfortunata, però siamo riusciti nel nostro intento. Adesso c’è la partita di domenica contro il Napoli, una grande gara, speriamo di vincere. Fischi dei tifosi? Normale, anche loro vogliono vincere come noi”.

Leave a Reply