#ChampionsLeague – La geografia attuale del calcio europeo

Hello-Europe-18

Real Madrid, Wolfsburg, Atletico Madrid, Manchester City, Psg, Psv, Benfica e Juventus, queste sono le squadre che nella serata di ieri si sono definitivamente qualificate alla prossima fase della Uefa Champions League. Questa sera si concluderà la fase a gironi con Barcellona, Bayern Monaco e Zenit, già sicure del passaggio come prime dei rispettivi gironi; incerta la situazione di alcuni club: tra questi spiccano il Chelsea, il Porto e la Roma, che dovrà giocarsi il tutto per tutto contro il Bate Borisov.

Dalla stagione 2005/2006 la posizione delle italiane in Coppa Campioni è nettamente peggiorata; le squadre sempre presenti nelle migliori sedici della competizione sono: Barcellona, Real Madrid e le londinesi Chelsea e Arsenal. Per l’Italia negli ultimi tre anni è avvenuto un il crollo di presenze, cui si è salvata solo la Juventus, arrivando nella scorsa edizione fino in fondo. Il calo è dovuto alla mancata qualificazione di squadre come Milan e Inter, infatti nelle competizioni internazionali, le squadre milanesi riescono sempre a far guadagnare risultati importanti al nostro calcio.

I campionati che hanno portato più club in questi ultimi anni sono Bundesliga e Ligue1. La prima grazie ad una crescita enorme partita dai vivai e dalla modernizzazione degli impianti; la Francia con il suo campionato rimane stabile nella ”geografia” calcistica europea portando sempre uno o due club agli ottavi.

L’eliminazione storica di ieri sera avvenuta dal Wolfsburg ai danni dello United, testimonia ancora una volta come la mappa del mondo del pallone cambi. Da questa sera c’è assoluto bisogno di sapere se anche l’Italia può segnalare definitivamente la propria presenza, riuscendo a migliorare i deludenti risultati complessivi degli ultimi anni.

Leave a Reply