Milan – Sampdoria, poker del Milan con Niang protagonista

Niang

Il Milan mette in cassaforte i tre punti dell’intera posta in palio, grazie ad una buona prestazione collettiva  ed un’ottima performance di Niang.

Probabilmente la maggior parte del merito del risultato sta nell’aver trovato nel 4-4-2 un modulo in grado di conferire maggiore ordine in mezzo al campo. Parte subito fortissimo il Milan che si porta in vantaggio con Bonaventura, al terzo centro in campionato, che sfrutta un’ottima incursione di Niang, che a sua volta segnerà la seconda rete dei rossoneri, su rigore provocato da De Silvestri su Bonaventura, uomo davvero ovunque del Milan. Quattro minuti nella ripresa ed il Milan triplica ancora con Niang, che viene lanciato in porta niente meno che da Viviano, il quale in alleggerimento passa la palla al numero 19 rossonero, che raccoglie e ringrazia, come anche tutto il popolo di fede rossonera. Al 79′ poker del Milan con Luiz Adriano, entrato al posto di Niang – salutato da una vera e propria standing ovation – su assist di Cerci. A tre minuti dal 90′ viene assegnato un rigore alla formazione blucerchiata per fallo ingenuo di Poli su Eder, dal dischetto lo stesso Eder non sbaglia.

Un buon Milan in cui, oltre a Niang, si sono messi in evidenza Bonaventura, Montolivo e Romagnoli.

A fine gara le parole di Mihajlovic: “Bravi tutti a sacrificarsi, soprattutto gli esterni di centrocampo. Il nostro obiettivo è di fare 2 punti di media da qui alla fine del girone d’andata“.

 

Leave a Reply