#FocusPrimavera – I risultati della decima giornata

Campionato-Primavera-Lazio-Frosinone-1-2-a-Formello

GIRONE A:
Nel girone A finisce per 1 a 1 la partita tra Genoa e Fiorentina, con i viola che arrestano così la loro corsa impattando nell’ottima squadra rossoblu, la quale passa in vantaggio nella prima frazione con Ghiglione salvo poi subire il pareggio dal solito Mlakar. Non si ferma invece la Sampdoria che batte facilmente il Livorno per un sonoro 0-4: protagonista indiscusso è stato Ponce,autore di una tripletta, che gli ha permesso di salire in vetta nella classifica capocannonieri. L’ultimo gol invece è stato segnato da Bondi, appena entrato in campo durante la ripresa. Finisce con lo stesso risultato Modena- Virtus Entella, con gli ospiti che passano subito in vantaggio con un autogol di Rizzo. La partita scorre liscia senza troppe emozioni fino all’ultimo quarto d’ora dove l’Entella dilaga con Sabba, Sakaj e Franco fissando quindi il risultato sullo 0-4. Festeggia il suo compleanno con una vittoria ed il primato in classifica l’allenatore della Juventus, Fabio Grosso, che assiste ad una grandissima prestazione dei suoi ragazzi che superano il Novara per 2 a 4. Bianconeri che partono fortissimi; al 24′ un azione orechestrata magicamente da Lirola e Clemenza porta al gol da parte di Cassata. Clemenza si ripete e qualche minuto dopo sforna l’assist per Favilli. Il Novara però risponde a sorpresa 5 minuti prima del fischio di chiusura del primo tempo con Parravicini. La Juve però inizia la seconda frazione come aveva iniziato la prima e realizza il terzo gol sempre con Favilli. I bianconeri continuano a creare ma il Novara dimostra di essere molto cinico e riduce le distanze con il gol del solito Parravicini al 63′. La Juve però non si lascia intimorire e al minuto 81 firma con Udoh il definitivo 2 a 4. Finisce invece 2 a 1 la partita tra Pro Vercelli e Sassuolo, con grande beffa dei neroverdi che, dopo lo svantaggio iniziale con rigore siglato da Cabella, sfoderano un ottima partita acchiappando il pareggio al 73′ con Aracri. La beffa arriva però nel finale con il gol da parte di Ianniello che consegna la vittoria alla Pro Vercelli. Tanti gol anche nella partita Spezia-Trapani, finita per 4 a 2. Partono forte gli ospiti, ma sono i padroni di casa a passare in vantaggio verso la fine del primo tempo con il gol di Vignali. Nella ripresa Filipovic raddoppia con una conclusione al volo, ma il Trapani reagisce con un gol di Tumminelli sulla ribattuta del suo rigore respinto dal portiere Fontana. I siciliani trovano anche il pareggio con un gol da 25 metri di Cosentino, ma Filpovic realizza una tripletta personale segnando al 39′ su rigore e al 90′ su assist di Maione. Pioggia di reti anche in Torino-Carpi con i granata che hanno finito il primo tempo con un secco 5-0 grazie alle reti di Candellone, Edera (doppietta), Bortoluz e Berardi. il Carpi trova l’orgoglio e al primo minuto del secondo tempo trova il gol con Bequiraj ma i granata infliggono anche il sesto gol con Morello. Piccola consolazione nel finale per il Carpi che trova il 6 a 2 con Sallustio.

RISULTATI:
GENOA-FIORENTINA 1-1
LIVORNO-SAMPDORIA 0-4
MODENA-VIRTUS ENTELLA 0-4
NOVARA-JUVENTUS 2-4
PRO VERCELLI-SASSUOLO 2-1
SPEZIA-TRAPANI 4-2
TORINO-CARPI 6-2

CLASSIFICA:
VIRTUS ENTELLA 23
JUVENTUS 22
FIORENTINA 21
TORINO 19
SASSUOLO 17
SAMPDORIA 16
SPEZIA 16
MODENA 15
GENOA 12
NOVARA 10
CARPI 8
PRO VERCELLI 6
TRAPANI 6
LIVORNO 2

CLASSIFICA MARCATORI:
9 reti: Ponce (Sampdoria)
8 reti: Mlakar (Fiorentina)
7 ret: Favilli (Juventus), Sene Pape (Virtus Entella)

PROSSIMO TURNO:
CARPI-GENOA
VIRTUS ENTELLA-TORINO
FIORENTINA-NOVARA
JUVENTUS-LIVORNO
SAMPDORIA-SPEZIA
SASSUOLO-MODENA
TRAPANI-PRO VERCELLI

GIRONE B:
Il girone B si apre con un miracolo da parte del Cesena, che batte la capolista Cagliari per 0-2 grazie alla doppietta del bomber Raffini. Ne sfrutta l’Inter, che batte la Salernitana per un sonoro 5 a 0. Gli uomini di vecchi si impongono subito al 6′ con il gol di Baldini su assist di Gyamfi. Raddoppia Dimarco sulla respinta di un calcio di rigore che aveva sbagliato. Il calcio di rigore era stato procurato da Bakayoko, atterrato in area di rigore dopo una grande progressione. Lo stesso francese realizza anche il 3 a 0 respingendo in rete un altro rigore sbagliato dai nerazzurri con Zonta. Al 27′ l’Inter dilaga con Correia con cross di Gyamfi e al 38′ De la Fuente realizza il 5-0 su punizione (fallo che ha portato all’espulsione di De Sio). L’Inter nella ripresa amministra diligentemente il vantaggio e porta così a casa la partita. vince anche un altra squadra nerazzurra, l’Atalanta, che supera per 3 a 1 il Vincenza con le reti nel primo tempo di Tulissi e La Vigna. Nel secondo tempo c’è spazio anche per il 3-0 con la sigla di Mazzocchi e solo al 90′ il Vincenza accorcia le distanze con Gora. Grande prestazione per il Perugia, che espugna il campo del Bologna con le reti al 6′ di Varfaj ed il raddoppio di Buzzi al 16′. Giornata positiva anche per l’altra squadra di Milano, con il Milan che infila la quarta vittoria consecutiva battendo il Brescia per un sonoro 1 a 5. Rossoneri subito in vantaggio con De Santis su assist di Gamarra, ma dopo un dominio incontrastato per tutto il primo tempo, il Brescia trova il pareggio un minuto prima della fine del primo tempo con Said sul calcio di rigore. Il secondo tempo scorre veloce per gli uomini di Brocchi che cercano il gol vittoria a tutti i costi trovandolo all’80′ con la doppietta di De Santis. la partita sembra finita ma i rossoneri sfruttano la confusione degli avversari per segnare altri 3 gol allo scadere della partita con i gol di Cutrone (doppietta) e Vassallo. Finisce per 0-0 la partita tra Como e Udinese. Il Derby di Verona invece si conclude con la vittoria del Chievo sull’Hellas, con gol al 43′ del primo tempo di Kiyine.

RISULTATI:
CAGLIARI-CESENA 0-2
INTER-SALERNITANA 5-0
ATALANTA-VICENZA 3-1
BOLOGNA-PERUGIA 0-2
BRESCIA-MILAN 1-5
COMO-UDINESE 0-0
CHIEVO VERONA-HELLAS VERONA 1-0

CLASSIFICA:
CAGLIARI 25
INTER 23
CHIEVO 22
MILAN 18
ATALANTA 18
VERONA 15
CESENA 15
CESENA 15
UDINESE 14
SALERNITANA 11
COMO 10
BRESCIA 9
VICENZA 7
BOLOGNA 7
PERUGIA 7

CLASSIFICA MARCATORI:
8 reti: Raffini (Cesena)
7 reti: Said (Brescia), Arras (Cagliari), Cortesi (Como)
6 reti: Serra (Cagliari), Vassallo (Milan), Lancia (Verona)

PROSSIMO TURNO:
CESENA-COMO
MILAN-BOLOGNA
PERUGIA-CAGLIARI
SALERNITANA-ATALANTA
UDINESE-INTER
VERONA-BRESCIA
VICENZA-CHIEVO

GIRONE C:
Nel girone C arriva la clamorosa seconda sconfitta consecutiva per la Roma primavera, che cade in casa del Crotone. Ospiti che stazionano per tutto il primo tempo nella metà campo dei padroni di casa la manovra poco efficace non permette ai giallorossi di creare serie azioni da gol. Il vantaggio arriva infatti dalla parte opposta, con i rossoblu che trovano il vantaggio a fine tempo con il gol di Cimino. Nel secondo tempo gli uomini di De Rossi subiscono anche il secondo gol da Tripicchio su calcio di rigore, che aveva causato anche l’espulsione del portiere Pop. Bellissima partita tra Empoli e Bari, giocata su altissimi livelli: passano in vantaggio gli ospiti con Cigliano al 29′ ma i toscani reagiscono e a inizio secondo tempo pareggiano prima con Mosti e allungando con Tchanturia e Manicone al 90′. Finisce per 1 a 2 la partita fra Palermo e Virtus Lanciano con gli abruzzesi che passano in vantaggio nel primo tempo con Carpentieri. I rosanero reagiscono e con un grande inizio di secondo tempo trovano il pareggio con Cassini. I padroni di casa però non voglio farsi scappare la vittoria e, nonostante un rigore sbagliato, trovano il gol vittoria all’89′ con Selvallegra. Vittoria senza problemi anche per il Pescara che supera l’Ascoli con i gol nel primo tempo di Orlando ed il raddoppio a inizio ripresa con Ventola. Il big match tra Frosinone e Napoli finisce per 4 a 2, con i ciociari che si confermano la squadra più in forma del girone: dopo un buon inizio degli azzurri è il Frosinone a passare in vantaggio con Preti che si inventa un grande tiro a giro. Il Napoli però è ancora vivo e al 28′ trova il pareggio con Luise che sfrutta un grande assist di Ferraro. A fine primo tempo però i laziali alzano la testa e con Volpe su rigore trovano di nuovo il vantaggio. Gli uomini di Saurini hanno tuttavia lo spirito giusto e in pieno recupero ancora Luise trova il 2-2. nel secondo tempo i ciociari dimostrano però la loro superiorità in campo segnando prima con Trillò e poi con Volpe, portando a casa vittoria e il primato e classifica. Vincono anche le altre due squadre laziali: il Latina supera grazie ad un roboante 7 a 0 l’Avellino con un poker di Talamo e i gol di Maccioni, Criscuolo e Sbordone, mentre la Lazio torna a vincere e infila un netto 3 a 0 ai danni della Ternana grazie alla doppietta di Palombi e il gol Mattia al 40′.

RISULTATI:
CROTONE-ROMA 2-0
EMPOLI-BARI 3-1
PALERMO-LANCIANO 1-2
PESCARA-ASCOLI 2-0
FROSINONE-NAPOLI 4-2
LATINA-AVELLINO 7-0
LAZIO-TERNANA 3-0

CLASSIFICA:
FROSINONE 22
EMPOLI 21
ROMA 20
LANCIANO 17
LAZIO 14
CROTONE 14
LATINA 13
PALERMO 13
ASCOLI 13
TERNANA 11
NAPOLI 11
PESCARA 11
BARI 11
AVELLINO 4

CLASSIFICA MARCATORI:
10 reti: Tchanturia (Empoli), Volpe (Frosinone)
8 reti: Tripicchio (Crotone), Sadiq (Roma)
7 reti: Manari (Ascoli), Palombi (Lazio)

PROSSIMO TURNO:
ASCOLI-CROTONE
AVELLINO-EMPOLI
BARI-PALERMO
LANCIANO-LATINA
NAPOLI-PESCARA
ROMA-LAZIO
TERNANA-FROSINONE

Leave a Reply