Serie B, Crotone-Avellino 3-1. Le parole dei tecnici nel post partita

juric

Il posticipo della dodicesima giornata di Serie B, disputato allo Scida di Crotone tra la compagine pitagorica di casa e l’Avellino, ha visto i rossoblù calabresi imporsi con il netto risultato di 3-1.

Il risultato galvanizza una piazza come Crotone che attualmente si ritrova ad occupare il secondo gradino in graduatoria a sole due lunghezze dal Cagliari, primo. Positivo e raggiante il tecnico Juric che nel post partita afferma: “Nei primi quaranta minuti non abbiamo fatto bene. Loro ripartivano molto bene, noi non c’eravamo dal punto di vista mentale. Obiettivo? Stiamo facendo un campionato stratosferico, che nessuno si aspettava. Stiamo giocando veramente bene. Ma, come si è visto oggi, se manchiamo un po’ non abbiamo le qualità per fare bene anche se non siamo al massimo. Ci sono tanti calciatori che arrivano dalla Primavera o dalla retrocessione, ma il merito è soprattutto loro, di tutta la rosa. Quando facevo le mie analisi prima di iniziare il campionato non avrei mai pensato che saremmo potuti essere così in alto di questi tempi. L’Avellino fisicamente è molto forte, per noi è sempre dura, ma quando va così va bene“.

Di altro umore, invece, Attilio Tesser. Lo stop rimediato dopo 5 risultati utili consecutivi sembra aver rallentato la corsa d’allontanamento dalle zone basse della classifica ma il tecnico di Montebelluna non dispera e, facendo autocritica, afferma: “C’è rammarico per il gol subito, perché ha pesato molto. Ci siamo sbilanciati un po’ di più, ma complimenti al Crotone. Sembra di essere tornati alle prime partite, quando creavamo tanto e concretizzavamo poco. Nelle ultime gare siamo stati più cinici, oggi invece siamo tornati al passato. Abbiamo lottato comunque fino alla fine. Sono arrabbiato per il terzo gol che abbiamo preso, lì dovevamo essere più cattivi. Mokulu? Sta facendo molto bene, è una bella sorpresa. Fa reparto da solo davanti. Aspettiamo il rientro anche degli altri attaccanti“.

Leave a Reply