#SerieA – I top e i flop della 10^ giornata

Inter-Sassuolo

La 10^ giornata di Serie A Tim si è aperta con la vittoria dell’Inter ai danni del Bologna che ha poi esonerato il tecnico Delio Rossi ingaggiando Donadoni, e, chiusa con il pareggio per 1-1 tra Sampdoria ed Empoli al Marassi di Genova.
La Roma ha riconquistato la vetta della classifica con un netto 3-1 ai danni dell’Udinese; Il Sassuolo ha sconfitto una Juventus irriconoscibile, senza grinta e gioco. Vincono anche Milan e Fiorentina. Sconfitta della Lazio contro una strepitosa Atalanta guidata dall’ex Reja.

 

I TOP DELLA GIORNATA:

- IL SASSUOLO: In Serie A c’è una nuova realtà…Il Sassuolo di Eusebio Di Francesco. I nero-verdi hanno vinto,grazie ad una gran punizione di Sansone, contro la Juventus. Davide che vince contro Golia. Il Sassuolo ora è quinto, l’Europa League è un sogno realizzabile…

-IL PAPU GOMEZ: E’ tornato il folletto argentino che tre anni fa aveva emozionato il popolo di Catania. E’ tornato El Papu Gomez; una prestazione da urlo contro la Lazio e il goal vittoria che ha permesso alla Dea di trionfare contro i bianco-celesti di Pioli. A Bergamo si balla il tango.

-MAICON: Finalmente Maicon. Il brasiliano dopo mesi di infortuni è tornato a giocare alla sua maniera. Prestazione superba quella offerta nella vittoria della Roma contro l’Udinese ed un goal pregevole dopo una serie di dribbling ubriacanti.
I FLOP DELLA GIORNATA:

-LA JUVENTUS: Dov’è finita la squadra imbattibile, vincitrice di ben quattro scudetti di seguito? Domanda alla quale nessuno è in grado di rispondere. Gioco inesistente e grinta lasciata negli spogliatoi per i bianco-neri guidati da Allegri. IL club di Agnelli occupa la dodicesima posizione in classifica, risultato troppo umiliante per una squadra costruita per vincere. Bisognerà cambiare…

-DELIO ROSSI: Dopo un pessimo avvio di campionato il Bologna ha esonerato Delio Rossi, rimpiazzandolo con Donadoni. L’ormai ex allenatore dei bolognesi non era riuscito a dare un’identità alla squadra, raccogliendo solamente 6 punti in dieci giornate; risultato troppo insoddisfacente per puntare alla salvezza finale.

-LORENZO INSIGNE: Al 65′ della partita Napoli-Palermo, vinta dai partenopei per 2-0, viene sostituito con Mertens, autore del secondo goal azzurro, Lorenzo Insigne che, reagisce nel peggiore dei modi al cambio. In un club che punta a vincere lo scudetto, il gruppo va tenuto sempre unito, e, Insigne ha avuto una reazione troppo smisurata nei confronti del tecnico Sarri.

Leave a Reply