ESCLUSIVA – Enzo Bucchioni, ecco l’analisi completa del 9° turno di Serie A

Enzo Bucchioni

Durante la ventesima puntata di Goalcafè, abbiamo contattato in esclusiva il collega Enzo Bucchioni che ha gentilmente analizzato ai nostri microfoni il nono turno di Serie A. 
Ecco le sue impressioni ed i suoi pronostici.

Enzo partiamo dallo spezzatino di questo turno di Serie A, si gioca già Sabato alle 15, tutto questo fa bene al calcio?
Al calcio non fa bene perchè anche per evitare ripercussioni sia negative che positive sarebbe meglio giocare tutti al solito orario. Purtroppo il calcio vive per i soldi delle televisioni e se le televisioni perdono share il calcio muore. Sono quest’ultime a decretare gli orari dei match. E’ una necessità di sopravvivenza. Ci dobbiamo abituare. 

Ora analizziamo il nono turno di Serie A partita per partita: 

 Empoli-Genoa: L’Empoli ha necessità di fare punti perchè ha una posizione di classifica difficile, Il Genoa ha tante difficoltà e non è la squadra dell’anno scorso. Ha venduto tanto senza acquistare in maniera sufficiente, nello scorso turno però ho visto una squadra che dal punto di vista caratteriale ha dimostrato tanto, l’Empoli al momento è superiore dal punto di vista del gioco ma la squadra di Gasperini è molto motivata e più esperta.

Carpi-Bologna: E’ la partita di Delio Rossi, il suo futuro se ancora non è stato deciso poco ci manca, anche vincendo non sono sicuro che può salvare la panchina. Il Bologna dal punto di vista dell’organico è molto più forte, se la squadra fa una prestazione di carattere significa che sta ancora con il tecnico, altrimenti il cambio di allenatore sarà necessario. 

Una battuta riguardo lo querelle fra il Modena ed il Carpi?
Spiacevole incidente di percorso che c’è stato, certo è che c’era da aspettarselo per la rivalità storica di queste città. Ero molto meravigliato dal fatto che il Modena ospitasse il Carpi, dovevano pensare di fare qualcosa di proprio come ha fatto il Sassuolo a Reggio Emilia ma se si è presa questa decisione, non si può fare marcia indietro dopo otto giornate di campionato. 

Palermo-Inter: E’ un vero test per l’Inter che deve dimostrare di saper crescere anche dal punto di vista del gioco, giocare a Palermo non è facile per nessuno. La squadra di Mancini ha un tasso qualitativo e fisico nettamente superiore ma bisogna vedere come giocherà il Palermo, gli uomini di Iachini non hanno cominciato bene la stagione e per questo la situazione è particolare anche in Sicilia. Vedremo come reagirà la squadra ad un momento negativo, certe volte il carattere e le motivazioni valgono più di tutto. 

Sampdoria-Hellas: C’è una panchina in grave pericolo, il Verona è partito molto male. C’è stata poco lungimiranza, dopo tanto tempo il rapporto nel calcio  si usura ed il Verona non ha fatto granché sul mercato, Pazzini è un doppione di Toni, gli altri reparti non sono stati rinforzati a dovere e l’allenatore non riesce a rimotivare il gruppo dopo tanti anni. Questo momento di difficoltà può essere superato solo con il cambio di allenatore. La Sampdoria è superiore dal punto di vista dell’organico e del gioco. 

Milan-Sassuolo: Io non credo che Mihajlovic  possa rischiare l’esonero perchè Berlusconi ha capito che sarebbe inutile un cambio in corsa e che l’organico ha delle pecche. Vuole Conte la prossima stagione, ha dato l’incarico a Galliani per fare di tutto per portare l’attuale CT della nazionale sulla panchina del Milan, si accontenterà di chiudere questa stagione alla meglio, ma non cambierà guida tecnica. Mi aspetto comunque un cambio di gioco, la rosa non è di cosi basso livello, il reparto offensivo è forte, manca forse un faro a centrocampo. Il Sassuolo gioca benissimo, per questo è una partita difficile. Il Milan deve reagire e lo deve fare per i tifosi che, dopo l’ennesima delusione dopo il torneo Berlusconi hanno il morale sotto i tacchi.  

Juventus-Atalanta: 1 fisso, è vero che l’Atalanta si difende bene e che l’allenatore ha un grande equilibrio anche senza esprimere un grande gioco. Il divario fra le due squadre è comunque troppo marcato e se la Juventus vuole rialzare la china come dicono i giocatori, deve semplicemente vincere.
Su Dybala: Zamparini è eccessivo però sono d’accordo sul fatto che Dybala è stato schierato male, non può giocare negli ultimi 20 minuti, ero d’accordo finché Allegri lo inseriva gradualmente, perché comunque arrivava da Palermo e doveva abituarsi ad un mondo completamente diverso. Ora però sono passati più di 3 mesi e questa Juventus manca di fantasia e di inventiva. Dybala doveva essere il sostituto di Tevez, Morata e  Mandzukic rappresentano i finalizzatori. Dybala deve giocare dall’inizio per trovare l’intesa con la squadra ed il ritmo partita, Allegri si deve prendere il rischio di far sbagliare al calciatore qualche gara. 

Udinese-Frosinone: Il Frosinone è una sorpresa, hanno mantenuto inalterato l’organico che ha fatto bene negli scorsi anni. Dal punto di vista del gioco è superiore in confronto all’Unidense ma gli uomini di Colantuono devono reagire e giocano in casa, per me 1x

Lazio-Torino: Credo che il Torino possa fare il colpo, è vero che ha molte assenze ma è una squadra che negli spazi può fare bene e la Lazio attaccherà molto. La partita in Europa League ha lasciato un po di scorie ai giocatori alla Lazio, a mio avviso la squadra non ha giocato bene anche se i calciatori hanno dimostrato un ottimo carattere. Il Torino mi sta piacendo molto per l’assetto tattico e per l’intensità che dimostra in ogni gara. Possa sbilanciarmi, X2

Chievo-Napoli: 2 fisso. Il Napoli sta incantando, ha trovato il gioco, l’intensità e la gioia di giocare. Abbiamo visto che in Europa League come certe volte puoi mollare l’intensità ma il Napoli non l’ha fatto , nonostante giocasse con tutte le seconde linee l’atteggiamento è stato sempre lo stesso. Il Chievo ha perso una brutta partita a Genova ed in casa di solito gioca bene ma se vedremo il Napoli degli ultimi 2 mesi, il due fisso mi sembra d’obbligo.

Fiorentina-Roma: Partita da 1×2, sono due squadre che amano giocare e che hanno una grande qualità, dal punto di vista dell’organico la Roma è superiore, la Fiorentina è molto organizzata ed essenziale, magari segna l’uno a zero e poi non ha problemi a difendersi. In casa è sempre stata devastante, escluso il match di Europa League, anche perché quel match rappresenta un discorso a parte, se cambi 9 titolari cambia tutto. In campionato torneranno i titolari, la Roma lascia giocare e lascia gli spazi, la Fiorentina giocando in casa può fare veramente male. I singoli della Roma possono comunque fare la differenza, tutti e 3 i risultati sono d’obbligo. Guardando le ultime partite per la Fiorentina è più facile affrontare la Roma che il Napoli.
Mi aspetto comunque una partita divertente perché sono due squadre che amano attaccare e che cercano di imporre il loro gioco. Ma sarà anche una sfida con tanti goal, in conclusione posso dire che la fase offensiva della Roma è devestante e che la squadra di Garcia si deve rilanciare dopo il rocambolesco pareggio maturato in Champions League. Attenzione però perché la Fiorentina si difende meglio.

Un sincero ringraziamento ad Enzo Bucchioni.

Qui potete riascoltare la puntata integrale di Goalcafè.

Leave a Reply