Trapani. Il DS Faggiano: “Nelle leghe minori bisogna puntare sulla programmazione”

faggiano2

Intervistato dai microfoni di CosenzaChannel.it  in occasione del convegno dal tema “Diritto, procedure operative e prassi nel calcio” tenutosi nella mattinata di ieri (19/06) presso la Sala Quintieri del Teatro Rendano di Cosenza, il direttore sportivo della compagine siciliana Daniele Faggiano, si lascia andare a qualche commento sulla stato attuale del calcio italiano affermando che questo, a differenza degli anni precedenti, sarà un mercato più ricco per quanto riguarda la Serie A; mentre in Serie B e Lega Pro si deve puntare sulla programmazione, ripercorrendo l’esempio del Como fresco di promozione in cadetteria. 

L’Empoli farà molte cessioni per fare cassa. É una squadra piccola che ha sempre investito nelle giovanili ed è giusto che raccolga i frutti. In Serie B e Lega Pro, i soldi sono sempre meno. Io rappresento una piccola realtà e a piccoli passi ci auguriamo di fare buoni risultati“. Così si esprime, a domanda specifica, il dirigente pugliese.

Non mancano domande sul mercato dei siciliani e il DS si lascia andare alla conferma di qualche colpo in entrata dalla Lega Pro. ” Ho già preso Montalto dal Martina Franca e Raffaello dalla Lupa Roma e adesso sto vedendo di prendere qualcun altro. Da sempre cerchiamo di prendere qualche giocatore da queste categorie. Ultimamente ho preso dei giocatore anche dall’interregionale che ufficializzeremo a breve“.

Dunque i tifosi del Trapani devono aspettarsi un mercato diligente senza troppi sforzi economici. Ma una cosa è certa; DS, presidente e allenatore sono tutti sulla stessa linea. Cercare con pochi sforzi economici di formare una squadra che possa centrare una salvezza tranquilla e, perchè no, più avanti vedere dove si può arrivare. Ripercorrendo i passi che hanno portato Carpi e Frosinone a giocarsi le proprie carte in Serie A.

 

Leave a Reply