Torino, Cairo sogna il clamoroso ritorno di Alessio Cerci

Cerci

Nello scorso mercato invernale di Gennaio, Milan e Atletico Madrid hanno intavolato una trattativa che sembra avere del clamoroso ma soprattutto sembrava poter riportare in Italia uno dei talenti più cristallini del calcio italiano.

Passati 4 mesi da questa trattativa andata in porto, possiamo constatare che Alessio Cerci classe ’87 è tornato in Italia al Milan ma il suo talento è rimasto probabilmente a Torino squadra e città che ha saputo tirare fuori dal ragazzo di Velletri tutte le sue migliori qualità. Con la maglia granata dal 2012 al 2014 Alessio Cerci ha collezionato 72 presenze con 21 reti segnate, un’infintà di assist e giocate di rilievo che gli hanno permesso l’accesso alle porte di Coverciano e della Nazionale Azzurra. Adesso quel Cerci pare un lontano ricordo: in 16 presenze di cui molte da subentrante ha timbrato solo una volta il cartellino con un gol molto fortunoso a Palermo.

Farebbe bene a Cerci un ritorno a Torino città che lo ha coccolato e portato ai massimi livelli calcistici? Proprio a questo sta pensando il presidente del Torino Urbano Cairo che sogna di riportare Cerci nell’orbita granata ma da quanto trapela da Torino questo romantico ritorno sarà possibile solo se il presidente Cairo riuscirà a trattenere Giampiero Ventura in qualità di allenatore dei granata poichè Cerci e Ventura sono legati da un grande rapporto di stima reciproca e il calciatore tornerebbe solo a questa condizione.

 

Leave a Reply