Il Campione di Domani: Ryan Gauld (Sporting Lisbona)

I giovani talenti di oggi che saranno "I Campioni del Domani"

L’obiettivo della rubrica “IL CAMPIONE DI DOMANI” è quello di far conoscere i giovani talenti dei maggiori campionati europei. Analizzeremo i più interessanti prodotti dei vivai della Bundesliga, passando dalla penisola iberica e dai Paesi Bassi, abbracciando la Premier League e il calcio del “Bel Paese”. Il futuro del gioco più bello del mondo è nei piedi e nella testa di questa giovani promesse. Andiamo a conoscerle.

dundeeAberdeen. Delle 32 divisioni amministrative della Scozia è la terza città più grande, resa celebre dall’appellativo di Città di Granito poiché i proprio edifici, nel XX secolo, venivano costruiti con il marmo grigio prelevato dalle cave locali. Proprio in questa città di 220.420 anime nasce, il 16 dicembre 1995, il più promettente prospetto del calcio scozzese. Parliamo del talentuoso centrocampista, attualmente in forza allo Sporting Lisbona, Ryan Gauld.

Ryan, come molti ragazzini della sua età, si affeziona al gioco del calcio fin da piccolissimo e inizia a tirare i primi calci nella squadra giovanile del suo quartiere, il Brechin City Football Club dove vi rimane dal 2003 al 2006. Dimostra fin da subito caratteristiche uniche per un ragazzo di 16 anni cosi, nel 2006 viene acquistato dal Dundee United. L’impatto con il calcio dei grandi è fantastico. Alla prima stagione con la maglia del Dundee viene schierato 42 volte in campo riuscendo a realizzare svariati assist e ben 7 gol.

FBL-POR-CUP-VIOLINOS-SPORTING-LAZIOCon queste prestazioni di alto livello, è chiaro che la Scozia gli stia stretta, così altre compagini europee si sono interessate al giovane trequartista scozzese. Così, dopo un solo anno di Scottish Premiership, nel 2014 viene acquistato dallo Sporting Lisbona per una cifra vicina ai 3 milioni di euro aggregandolo da subito alla prima squadra.

L’inizio dell’avventura portoghese non è dei migliori (solo due presenze senza reti) tanto ché in molti avevano sollevato alcuni dubbi sulle reali qualità del giovane. Per non bruciare il talento che possiede, il tecnico della compagine portoghese lo “retrocede” nella squadra B della società biancoverde. Quì cambia la musica. Di fatto viene schierato 26 volte riuscendo a collezionare anche 3 marcature, dimostrando che doveva solo “prendere le misure” con il nuovo tipo di calcio. D’altronde un ragazzo di soli 19 anni, mandato a giocare in un campionato completamente diverso da quello precedente, ha bisogno di tempo per adattarsi e così è stato nel caso di Ryan Gauld. Ora è pronto al ritorno in prima squadra dove, siamo certi, l’anno prossimo sarà uno dei punti fermi.gauld scozia

Centrocampista ambidestro con caratteristiche alla Verratti. Trequartista dal talento precocissimo, piccolo e magro. Eccelle nella visione di gioco e nella qualità delle giocate. Se lo Sporting riesce a limarne il talento, può aver fatto l’affare del decennio. Dopo Daglish, Souness e Strachan la Scozia può coccolarsi il suo nuovo talento.

Leave a Reply