Cesena, arriva la retrocessione in Serie B. Di Carlo: “Per il gioco espresso meritavamo la salvezza”

dicarlo

Il Cesena è retrocesso. Questo il verdetto della 35° giornata di Serie A. Ai romagnoli costa carissimo il k.o. interno in rimonta subito dal Sassuolo e la contemporanea vittoria dell’Atalanta a Palermo. La squadra di Mimmo Di Carlo aveva dominato e chiuso il primo tempo con un doppio vantaggio a firma Defrel-Brienza che aveva dato l’illusione di una vittoria che avrebbe fatto sperare per almeno un’altra giornata di campionato. Poi il secondo tempo da incubo con i neroverdi di Di Francesco scatenati che trovano i gol con Zaza, Taider Missiroli che mandano all’inferno il Cesena.

A fine partita a parlare è stato il mister bianconero Di Carlo. Ecco le sue parole: “Voglio ringraziare i nostri tifosi che hanno capito che la squadra ha provato a giocarsela fino alla fine. Nessuno ha mollato. La squadra ha dimostrato di essere viva. Purtroppo le gare che meritavamo di vincere, come quella contro l’Atalanta, non le abbiamo vinte. Quelle in cui siamo stati meno propositivi le abbiamo pareggiate. Quelle che non meritavamo di perdere, come oggi contro il Sassuolo, le abbiamo perse. E ovviamente quelle che meritavamo di perdere le abbiamo perse tutte. Non ci è mai girata nel modo giusto. Sul piano del gioco, che è stato propositivo, il Cesena ha dimostrato di valere la serie A.
Sul piano caratteriale abbiamo pagato in alcuni momenti. Sul piano della fase difensiva alcuni errori di reparto hanno condizionato i nostri risultati”.

Leave a Reply