ChampionsLeague – Real Madrid, ancora l’Atletico sul cammino: il Cholo cerca vendetta

Real Madrid-Atletico Madrid finale Champions League

Sarà l’Atletico Madrid l’avversaria del Real Madrid nelle semifinali di Champions League. Così ha deciso l’urna di Nyon. La squadra di Zinedine Zidane, dopo aver superato l’ostacolo Bayern Monaco, parte con i favori del pronostico contro il “fastidioso” 11 del Cholo Simeone. I precedenti sono dalla parte dei Blancos che hanno vinto le 2 finali (2014 e 2016), e il quarto del 2015. Esito già scritto? Può darsi, ma il tecnico argentino vorrà provare a lasciare il segno nel suo ultimo anno sulla panchina dei Colchoneros.

GriezmannI campioni in carica troveranno davanti a se la 2° miglior difesa della competizione che ha subito appena 4 goal. Simeone non avrà a disposizione Juanfran, infortunatosi nella scorsa settimana e non ci sarà neanche il suo naturale sostituto: Sime Vrsaljko. I Colchoneros si schiereranno con il consueto 4-4-2 incentrato sulla grande fase difensiva e l’aiuto reciproco, senza disdegnare i contropiedi micidiali che spesso hanno regalato il successo agli uomini del Cholo. Le Merengues dovranno fare molta attenzione sulle palle inattive, vera e propria “specialità della casa”, con Godin che ha spesso deciso partite importanti.

atletico_madrid_real_madrid_in_campo_il_4_ottobreGrande merito dell’arrivo in semifinale va dato, senza dubbio, a Jan Oblak, portiere classe ’93 che sta dimostrando di essere tra i primi 5 portieri al mondo. In difesa, come già detto, agirà Godin che farà coppia con Savic; a sinistra ci sarà Filipe Luis (laterale mancino dalle grandi doti offensive) e a destra Gimenez (centrale uruguaiano di grande fisicità che dovrà sacrificarsi). In mezzo al campo giocheranno capitan Gabi e Koke che rappresentano la colonna centrale della squadra mentre sulle corsie spazio alla qualità di Ferreira-Carrasco Saul Niguez. In avanti, accanto a Le Petit Diable Griezmann, ci sarà El Nino Fernando Torres, a cui Simeone non rinuncia mai in questo tipo di partite.

Atletico

Non mancano le alternative a questo Atletico Madrid dal centrocampo in su visto che il Cholo potrà contare sulla fisicità di Thomas, sulle geometrie dell’ex Tiago, senza dimenticare la qualità di Nico Gaitan e di Angel Correa. In attacco l’alternativa a Torres è Gameiro. Problematica, invece, la situazione in difesa con il solo Lucas Hernandez che potrà dare un eventuale cambio ai titolari.

Il Real dovrà fare attenzione all’11 di Simeone che non per caso negli ultimi anni hanno centrato 2 finali di Champions (perse entrambe contro i Blancos) e che cerca vendetta. L’Atleti è disposta a seguire “fino alla morte” il proprio allenatore e il loro gioco, a differenza di molti altri club spagnoli, è meno estetico ma decisamente più pratico.

Ecco l’ultimo match disputato in casa dell’Atletico, nella 12° giornata della Liga e conclusosi 3-0 in favore del Real Madrid grazie alla tripletta di Cristiano Ronaldo.

Leave a Reply