ChampionsLeague – Juventus, il Monaco di Mbappé l’ostacolo verso la finale

AS-Monaco-FC-Wallpapers-HD

L’urna di Nyon ha decretato l’avversario della Juventus per la semifinale: sarà ancora il Monaco, come due anni fa, l’ostacolo verso la finale di Champions League. Scopriamo pregi e difetti dei biancorossi.

Jardim utilizza un offensivo 4-4-2, sfruttando la spinta dei suoi esterni. I due terzini, Mendy e Sidibe, aiutano molto le ali Bernando Silva e Lemar in fase di spinta, sovrapponendosi continuamente. Il pacchetto arretrato è completato dalla presenza di due vecchie conoscenze del calcio italiano, l’ex Torino Glik e Andrea Raggi. I due centrali di centrocampo sono Fabinho, invenzione del tecnico portoghese in mezzo al campo, e Joao Moutinho, vero cuore della manovra monegasca. Il rovescio della medaglia nell’utilizzo di giocatori così offensivi sono gli spazi che verranno lasciati agli attaccanti bianconeri, Cuadrado su tutti, che dovranno essere bravi nel rovesciare velocemente l’azione.

screenshot.7

Il vero pericolo per la Juventus però è la coppia d’attacco: l’esperto Falcao e il nuovo fuoriclasse del calcio mondiale Kylian Mbappé. Proprio il francese, da molti etichettato come il nuovo Henry, è stato il trascinatore nelle sfide precedenti, segnando sia nell’andata sia nel ritorno nelle gare contro il Manchester City e il Borussia Dortmund. Tuttavia, in questo caso, i due attaccanti dovranno vedersela contro la difesa della Juventus, già in grado di fermare il fortissimo trio offensivo del Barcellona.

Per ricevere sul telefono tutte le news riguardo la Juventus, iscrivetevi al nostro canale telegram: telegram.me/JuventusGoal24

Leave a Reply