Europa League – Ottavi di finale: le probabili formazioni

16735310_1186796018035968_1920345825_o

Giovedi, a partire dalle ore 19.00, torna l’Europa League con il ritorno degli ottavi di finale. Occhi puntati, ovviamente, sulla Roma che deve rimontare il 4-2 di Lione. Anche l’Ajax chiamata a recuperare lo svantaggio accumulato nel match d’andata mentre il Manchester United cerca la vittoria davanti al proprio pubblico dopo l’1-1 in Russia col Rostov. Ma analizziamo tutti i match e le scelte degli allenatori:

Besiktas – Olympiacos giovedi ore 19.00 (andata 1-1)

cambiasso-olympiakos-1

Cambiasso, in rete nel match d’andata

In casa Besiktas ci sono 2 ballottaggi: Arslan Ozyakup sono in lotta per un posto da titolare mentre in avanti Aboubakar, in rete nella gara d’andata, è tallonato da Tosun. Sicuri assenti Erkin Demba Ba, che si è fratturato una gamba. Anche Paulo Bento medita qualche cambio rispetto al match in Grecia: Retsos potrebbe giocare al posto di da Costa mentre Martins è in vantaggio su Romao come centrocampista al fianco di CambiassoSeba farà parte del tridente alle spalle di Ansarifard.

Besiktas (4-2-3-1): Fabricio; Adriano, Tosic, Marcelo, Gönül; Hutchinson, Arslan/Özyakup; Babel, Talisca, Quaresma; Aboubakar/Tosun. Allenatore: Şenol Güneş

Olympiakos (4-2-3-1): Leali; Cissokho, da Costa/Retsos, Botía, Figueiras; André Martins/Romao, Cambiasso; Seba, Fortounis, Manthatis; Ansarifard. Allenatore: Paulo Bento

Genk – Gent giovedi ore 19.00 (andata 5-2)

Dopo la roboante vittoria dell’andata, il Genk ha un piede e mezzo nei quarti di finale. Tra i padroni di casa l’unico dubbio è quello in avanti tra Buffel Schrijvers; uno dei due andrà a completare il tridente composto sicuramente da Boetius Samata, mattatore del match d’andata con una doppietta. Nelle file del Gent non ci sarà Esiti, espulso all’andata; al suo posto giocherà Simon. Ballottaggio in difesa tra Asare Gershon e in attacco tra Perbet, che all’andata sbagliò un calcio di rigore, e Foket.

Genk (4-3-3): Ryan; Castagne, Brabec, Colley, Uronen; Malinovsky, Berge, Pozuelo; Boetius, Buffel/Schrijvers, Samata. Allenatore: Albert Stuivenberg

Gent (3-3-1-3): Kalinic; Asare/Gershon, Mitrovic, Gigot; Saief, Verstraete, Simon; Matton; Coulibaly, Perbet/Foket, Kalu. Allenatore: Hein Vanhaezebrouck

Krasnodar – Celta Vigo giovedi ore 19.00 (andata 1-2)

CLAESSON

Claesson, il Krasnodar si aggrappa a lui per passare il turno

I russi devono rimontare il ko dell’andata ed il goal segnato da Claesson in Spagna potrebbe essere decisivo. L’unico dubbio per Šalimov è quello riguardante Zhigulev; se il calciatore dovesse recuperare sarà titolare mentre in caso di forfait è pronto PodberezkinSmolov sarà la punta centrale. 2 dubbi, invece, per Berizzo: uno tra Mallo Diaz in mezzo al campo e uno tra Sisto Bogonda in avanti nel tridente, con i primi favoriti.

Krasnodar (4-3-3): Kritsyuk; Martynovich, Naldo, Granqvist, Ramirez; Gazinskiy, Pereyra, Zhigulev/Podberezkin; Wanderson, Smolov, Claesson. Allenatore: Igor’ Šalimov

Celta Vigo (4-3-3): Sergio Alvarez; Roncaglia, Cabral, Fontas, Jonny; Mallo/Diaz, Wass, Radoja; Iago Aspas, Guidetti, Sisto/Bogonda. Allenatore: Eduardo Berizzo

Ajax – Copenhagen giovedi ore 21.05 (andata 1-2)

Lancieri cercano il passaggio del turno davanti al pubblico amico. Il goal segnato in Danimarca è molto importante ma giovedi servirà vincere. In difesa Veltman Sanchez in vantaggio su Tete de Ligt (che non ha brillato all’andata). In mezzo al campo rischia Klaassen, con Ziyech pronto a prendere il suo posto. Solbakken conferma l’11 dell’andata; l’unico dubbio è quello legato a Falk Jensen uscito anzitempo dopo aver segnato la rete del momentaneo 1-0. In caso di forfait pronto Verbic.

Ajax (4-3-3): Onana; Veltman/Tete, Sanchez/De Ligt, Viergever, Sinkgraven; Klaassen/Ziyech, Schone, van de Beek; Traore, Dolberg, Younes. Allenatore: Peter Bosz

Copenaghen (4-4-2): Olsen; Ankersen, Zanka, Johansson, Augustinsson; Toutouh, Kvist, Matic, Verbic/Falk Jensen; Cornelius, Santander. Allenatore: Ståle Solbakken

Anderlecht – APOEL giovedi ore 21.05 (andata 1-0)

TIELEMANS

Tielemans, in ombra nel match d’andata

Dopo la vittoria dell’andata, Weiler potrebbe effettuare 2 cambi: Obradovic potrebbe prendere il posto di Appiah (parso in difficoltà) mentre Acheampong potrebbe sostituire Hanni nella linea dei trequartisti. In casa APOEL potrebbero esserci alcune novità: Vander Vinicius potrebbero prendere rispettivamente il posto di Gianniotas Morais. In attacco rientra Sotiriu che potrebbe essere preferito a de Camargo.

Anderlecht (4-2-3-1): Ruben; Najar, Spajic, Nuytinck, Obradovic/Appiah; Dendoncker, Tielemans; Chipciu, Stanciu, Acheampong/Hanni; Teodorczyk. Allenatore: Rene Weiler

APOEL (4-4-2): Waterman; Milanov, Merkis, Astiz, Ioannou; Vander/Gianniotas, Vinicius/Morais, Ebecilio, Efrem; Sotiriu/de Camargo, Barral. Allenatore: Thomas Christiansen

Manchester United – Rostov giovedi ore 21.05 (andata 1-1)

Rispetto alla gara d’andata, terminata 1-1, Jose Mourinho dovrebbe rilanciare Juan Mata dal 1′. A fargli posto uno tra Blind Young. Rientra dalla squalifica Bailly che prenderà il posto di uno tra Jones Rojo. Per il resto formazione confermata. Sicuri assenti per infortunio RooneyMartial Schweinsteiger. La squadra russa confermerà l’11 che ha iniziato il match d’andata e che ha retto bene l’urto del Manchester. Noboa Poloz le punte di diamante per provare ad ammutolire Old Trafford.

Manchester United (3-5-1-1): Romero; Bailly, Smalling, Rojo/Jones; Young/Juan Mata, Pogba, Herrera, Fellaini, Blind; Mkhitaryan; Ibrahimovic. Allenatore: Jose Mourinho

Rostov (5-3-2): Medvedev; Kalachev, Mevlja, Navas, Granat, Kudryashov; Noboa, Erokhin, Gatcan; Bukharov, Poloz. Allenatore: Ivan Daniliants

Roma – Lione giovedi ore 21.05 (andata 2-4)

PERES

Bruno Peres, in dubbio per il match di giovedi

Gli uomini di Luciano Spalletti sono chiamati all’impresa davanti al proprio pubblico. Di fronte ci sarà un Lione guardingo e forte del risultato dell’andata che proverà a colpire in contropiede. Rudiger torna a disposizione dopo aver saltato l’andata per squalifica mentre torneranno dal 1′, rispetto alla gara col Palermo, ManolasStrootmanDe RossiEmerson Palmieri Dzeko. Dubbio Bruno Peres che si è fermato nelle ultime ore; se il brasiliano non dovesse farcela o Rudiger terzino con Juan Jesus nella difesa a 3 o cambio di modulo. Nell’OL Jallet giocherà titolare mentre potrebbero esserci novità in avanti, con Fekir in vantaggio su Ghezzal Cornet su Valbuena.

Roma (3-4-2-1): Alisson; Manolas, Fazio, Rudiger; Bruno Peres/Juan Jesus, Strootman, De Rossi, Emerson Palmieri; Salah, Nainggolan; Dzeko. Allenatore: Luciano Spalletti

Lione (4-3-3): Lopes; Jallet, Mammana, Diakhaby, Morel; Tousart, Gonalons, Tolisso; Fekir/Ghezzal, Lacazette, Cornet/Valbuena. Allenatore: Bruno Genesio

Borussia Mönchengladbach – Schalke o4 giovedi ore 21.05 (andata 1-1)

Rispetto al match d’andata Hecking ha 2 dubbi: possibile vedere dall’inizio Christensen al posto di KolodziejczakKramer al posto di Strobl. Ancora una volta Johnson potrebbe partire titolare, seppur quest’ultimo sia tallonato da HerrmannWeinzierl cambierà modulo rispetto all’andata complice anche l’infortunio di Kolasinac. In difesa si rivedrà Badstuber mentre confermato il centrocampo della gara d’andata. In attacco ancora Burgstaller in coppia con Caligiuri, con Huntelaar pronto a dar man forte a gara in corso.

Borussia Monchengladbach (4-4-2): Sommer; Jantschke, Christensen/Kolodziejczak, Vestergaard, Wendt; Kramer/Strobl, Dahoud, Johnson/Herrmann, Hofmann; Raffael, Stindl. Allenatore: Dieter Hecking

Schalke 04 (3-1-4-2): Fahrmann; Howedes, Badstuber, Nastasic; Geis; Schopf; Stambouli, Goretzka, Bentaleb; Burgstaller, Caligiuri. Allenatore: Markus Weinzierl

 

Leave a Reply