#Europa League, Sparta Praga-Inter: formazioni ufficiali e statistiche

FBL-ITA-SERIEA-CHIEVO-INTER

Ore 19,00 dalla Generali Arena di Praga, in diretta radiocronaca, Sparta Praga-Inter, live su Radiogoal24

L’Inter di Frank De Boer ha un imperativo: vincere. Riscattare la figuraccia della prima giornata contro il Be’er Sheva in casa e non perdere troppo terreno. Di fronte ha una squadra ostica che, seppure ha steccato la prima in casa del Southampton, è una mina vagante da anni in Europa, ne sa qualcosa la Lazio che venne estromessa dall’Europa League proprio dallo Sparta Praga con un sonoro 0-3 all’Olimpico. L’Inter vuole confermare anche l’ottimo periodo di forma in campionato.

Le squadre si incontrano per la prima volta nelle competizioni UEFA:

• In 24 confronti con squadre italiane, lo Sparta ha un bilancio di V4 P10 S10 (V3 P7 S2 in casa). La formazione ceca non perde in casa da cinque partite contro quelle di Serie A (V2 P3), ovvero da un 1-0 a favore della Lazio nella fase a gironi di UEFA Champions League 2000/01.

• L’unico precedente dell’Inter contro una squadra ceca risale al terzo turno di Coppa UEFA 1986/87. I nerazzurri vinsero 1-0 a Praga con lo Slavia con gol di Alessandro Altobelli e pareggiarono 0-0 al ritorno.

• In Europa, lo Sparta è ancora imbattuto in casa in questa stagione (V1 P1), ma alla prima giornata ha perso 3-0 contro il Southampton: si tratta della sconfitta più pesante in 57 partite di competizioni UEFA dopo la sconfitta con lo stesso risultato contro il CSKA Moskva a settembre 2010.

• Con il 2-0 subito dall’Hapoel Beer-Sheva alla prima giornata, l’Inter ha inanellato la terza sconfitta consecutiva in Europa. Inoltre, i nerazzurri non vincono in trasferta da quattro gare nelle competizioni UEFA (P3 S1).

In Coppa UEFA/UEFA Europa League, l’inter ha giocato più partite di qualsiasi altra squadra, 176, e ha centrato il maggior numero di vittorie (87) e pareggi (43)

QUI SPARTA – Tutta da decifrare invece la formazione dei padroni di casa, dopo le scelte del neo-tecnico David Holoubek, arrivato dalla Primavera. Grande assente, per infortunio, Tomas Rosicky.

QUI INTER – Frank De Boer però non vuole rinunciare al turnover, in parte imposto anche dal FPF. E allora spazio ancora a Ranocchia in difesa, a Miangue sulla fascia, a Felipe Melo in mezzo al campo con Gnoukouri. Davanti riposano Perisic e Icardi, sostituiti da Eder e Palacio.

FORMAZIONI UFFICIALI:

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Murillo, Ranocchia, Miangue; Melo, Gnoukouri; Candreva, Banega, Eder; Palacio. All. De Boer

SPARTA PRAGA (4-4-1): Koubek; Karavaev, Holek, Mazuch, M. Kadlec; Čermák, Frýdek, Sáček, Holzer; Dočkal; V. Kadlec.. All. Holoubek

Arbitro: Artur Soares Dias (POR)

 

Leave a Reply