#FIGC – Carlo Tavecchio: “Serie A avvincente, ma la voglio con sole 18 squadre”

tavecchio (1)

Carlo Tavecchio, presidente della Federcalcio italiana, ha dato la sua opinione ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport del massimo campionato di Serie A: “Mi hanno detto che San Siro ha fatto il record di spettatori, mi fa piacere vuol dire che quando c’è agonismo la gente va allo stadio. Ho visto la partita dal vivo visto che avevo fissato un incontro con Ventura. Ho sempre avuto una simpatia per i nerazzurri, adesso il campionato diventa interessante e l’Inter avrà le sue chance come tutte le altre. Il campionato ha bisogno delle grandi città e delle grandi piazze, che devono essere sportivamente in competizione. Il progetto di riduzione delle squadre? Porterebbe una aumento del tasso tecnico delle squadre e dei tifosi presenti. In queste settimane incontrerò le Leghe per dare una specie di “gentile ultimatum” all’iniziativa, ma non sarà semplice. Il tutto chiaramente non può essere ridotto in un anno, ma serve un piano quadriennale o quinquennale, in modo da riportare il calcio dilettantistico e professionistico al proprio posto. Quale sarebbe il numero ideale delle squadre nei campionati? 18 per la serie A, 20 per la serie B, e la Lega Pro portarla a due gironi da 20 squadre ciascuno. Cosa penso delle parole di De Laurentiis sul San Paolo? Ritengo che uno stadio di elite non sia consono alla tifoseria napoletana, che 20mila posti li riempie con un solo quartiere. Credo che il San Paolo debba essere rinnovato. Gli investimenti devono essere fatti non solo dalla parte sportiva ma anche dai Comuni: lo sport non può essere eluso“.

Leave a Reply