Real Madrid-Siviglia 3-2, una magia di Carvajal regala la Supercoppa ai blancos: report e pagelle

Carvajal Real Madrid

Incubo Siviglia. Ad un passo dal trionfo, viene prima raggiunto da Sergio Ramos al minuto 93’, poi con l’uomo in meno, crolla ad un minuto dalla lotteria dei rigori a causa del goal di Carvajal. Al Lerkendal Stadion di Trondheim (Norvegia) il Real Madrid vince la sua terza Supercoppa Europea dopo quelle del 2002 e 2014, battendo 3 a 2 il Siviglia.
Quarto ko in finale, il terzo anno consecutivo per gli andalusi che sembrano essere maledetti in Supercoppa.

Zinedine Zidane è costretto a fare a meno di diversi giocatori importanti, fra cui Cristiano Ronaldo e Bale, mentre Modric e Benzema non al 100% vanno in panca. Nel 4-3-3, il tridente offensivo è formato da Alvaro Morata con Lucas Vazquez e Asensio (classe 1996). Il Siviglia di Sampaoli risponde con il 4-2-3-1. Spazio dal primo minuto per l’ex palermitano Franco Vazquez, con Vietto terminale offensivo.

Parte meglio il Real Madrid che dopo 8’ si fa vedere con un colpo di testa di Sergio Ramos che viene deviato in angolo da un difensore avversario. Il ritmo del match, anche a causa di una pioggia torrenziale specialmente in avvio di gara, non è dei più elevati. Al minuto 21’ con un guizzo improvviso di Asensio, il Real Madrid si porta in vantaggio. Su un’errata rimessa laterale del Siviglia, la palla arriva sui piedi dell’esordiente Asensio, il quale lascia partire un sinistro a giro che si stampa sotto l’incrocio dei pali, lasciando senza possibilità di replica Rico.
Il goal subito, però, non demoralizza il Siviglia che si getta in avanti alla ricerca del pari. Prima ci prova Mariano (27’) che calcia alto da buona posizione, poi è il turno di Carrico (31’) respinto in tuffo da Casilla. Prima del riposo (41’), arriva il meritato pareggio del Siviglia. Cross dalla destra di Vietto, Vitolo stoppa di petto, sul pallone si fionda “El mudo” Vazquez che con un preciso diagonale di sinistro beffa Casilla.

Ripresa che si apre con Sampaoli che toglie Carrico ed inserisce l’ex milanista Rami. Al 55’ Real vicino al vantaggio con Isco che calcia dal limite, con la palla che fa la barba al palo della porta di Rico. Zidane prova a cambiare in corsa, gettando nella mischia prima Benzema che prende il posto di uno spento Morata, poi Modric che sostituisce Isco. Non si fa attendere la risposta di Sampaoli che risponde con l’ingresso di Konoplyanka per Vietto. La gara non è delle migliori, di azioni ne arrivano con il contagocce, anche se al 70’ si ha un sussulto, con Vitolo che viene steso da Sergio Ramos e per il direttore di gara è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Konoplyanka (72’) che spiazza Casilla e porta avanti il Siviglia. Zidane si gioca il tutto per tutto alla riceca del pari: dentro il colombiano James Rodriguez, fuori Kovacic. Il Real Madrid inizia a spegnersi con il passare dei minuti, ma l’uomo del destino per i blancos si chiama Sergio Ramos. Minuto 93’, Lucas Vazquez mette un pallone in mezzo all’area, dove è appostato Sergio Ramos, lasciato incredibilmente solo, che di testa  può solo appoggiare in rete, mandando le squadre ai supplementari.Pagelle

I 30’ aggiuntivi si aprono subito con il secondo giallo all’indirizzo di Kolodziejczak che lascia il Siviglia in inferiorità numerica. Il Real Madrid con l’uomo in più prova a vincere la gara, ed al minuto 100’ Sergio Ramos con un preciso colpo di testa insacca alle spalle di Rico. Ma dopo qualche secondo di indecisione, il direttore di gara (il serbo Mazic) annulla per un fallo del capitano del Real ai danni di Rami. Il Real spinge acceleratore, James Rodriguez si fa ipnotizzare da Rico in uscita, il destro ad incrociare di Lucas Vazquez viene salvato da Vitolo ed ancora Rodriguez viene fermato dal portiere andaluso. I blancos sono padroni del campo, il Siviglia non ne ha più e al minuto 119’ Carvajal si inventa il goal che vale la coppa. Azione personale del difensore spagnolo che entra in area dopo aver approfittato di un errore di Rami ed insacca alle spalle di Rico con un esterno destro.

Pagelle:

Real Madrid (4-3-3): Casilla 6; Carvajal 7, Sergio Ramos 7.5, Varane 6, Marcelo 6.5; Kovacic 5 (73′ James 5), Casemiro 6, Isco 5 (67′ Modric 6); Asensio 7, Morata 5 (62′ Benzema 6), L. Vazquez 6.5.
Siviglia (4-3-3): Sergio Rico 6; Mariano 7, Pareja 5.5, Carriço 5 (51′ Rami 6), Kolo 6; N’Zonzi 6, Iborra 6.5 (Kranevitter 5.5), Kiyotake 5.5; Vitolo 6.5, Vietto 5 (67′ Konoplyanka 6), F. Vazquez 7.

Leave a Reply